Omicidio Antonio Scopelliti, anche Matteo Messina Denaro tra gli indagati

Omicidio Scopelliti, un patto tra mafia e ‘ndrangheta. Le rivelazioni sulla morte del magistrato

A ventisette anni dall’omicidio di Antonio Scopelliti arriva una nuova svolta nelle indagini. Diciassette persone indagate, c’è anche Matteo Messina Denaro.

A ventisette anni dall’omicidio di Antonio Scopelliti, il caso si riapre con diciassette nuovi indagati tra cui anche il boss latitante di mafia Matteo Messina Denaro. La svolta in seguito alle confessioni di un pentito che ha portato alla luce un patto tra le ‘ndrine della ‘ndrangheta e la mafia.

Omicidio Scopelliti, le rivelazioni del pentito Maurizio Avola

L’omicidio Scopelliti sarebbe frutto di un patto tra la mafia e la ‘ndrangheta. Questo emerge dalle ultime rivelazioni di un collaboratore di giustizia che, nel ripercorrere la drammatica storia dell’uccisione del giudice, fa anche il nome di Matteo Messina Denaro, super-latitante boss della mafia.

Il caso si riapre con grande clamore e non manca il sospetto che dietro alla coalizione malavitosa possa esserci anche l’ombra delle istituzioni, o meglio con esponenti deviati delle istituzioni.

Il legame tra la mafia e la ‘ndrangheta era già stato suggerito da un altro collaboratore di giustizia, Francesco Onorato, il quale aveva fatto sapere che Scopelliti fu ucciso dalla malavita calabrese per fare un favore al boss mafioso Totò Riina, alle prese con il maxiprocesso contro Cosa Nostra.

Antonio Scopelliti
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Antonino_Scopelliti

L’arma dell’omicidio Scopelliti

Le rivelazioni di Maurizio Avola hanno portato al ritrovamento dell’arma dell’omicidio Scopelliti, un fucile usato dall’assassino e poi nascosto nella campagna nella provincia di Catania. Proprio sull’arma gli inquirenti hanno svolto test per la ricerca delle impronte e per le analisi balistiche.

Omicidio Scopelliti, diciassette indagati

Stando a quanto annunciato dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo, sono diciassette gli indagati per la morte di Scopelliti. Nella lista spicca il nome di Matteo Messina Denaro, anche se non è l’unico soggetto appartenente al mondo della mafia.

L’omicidio Antonio Scopelliti

Il magistrato Antonio Scopelliti fu ucciso il 9 agosto 1991 a Villa San Giovanni, mentre stava facendo ritorno a Campo Calabro. A uccidere il magistrato sarebbe stato un gruppo misto di mafiosi e ‘ndranghetisti.

Scopelliti avrebbe dovuto portare a termine il lavoro svolto da Falcone e Borsellino, anche loro uccisi dalla mafia.

ultimo aggiornamento: 17-03-2019

X