Omicidio di Avetrana, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano

Omicidio di Sarah Scazzi, la Cassazione chiamata a decidere se confermare l’ergastolo per Cosima Serrano e Sabrina Misseri

chiudi

Caricamento Player...

Aggiornamento. Ergastolo per Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano. Lo ha stabilito la prima sezione penale della Cassazione confermando la sentenza di primo e secondo grado per la morte di Sarah Scazzi ad Avetrana il 26 agosto 2010.

È atteso per oggi l’ultimo atto giuridico sull’omicidio di Sarah Scazzi, la quindicenne uccisa ad Avetrana lo scorso 26 agosto del 2010. Ha preso il via davanti alla Prima sezione penale della Cassazione l’udienza del processo per il delitto, che vede come principali imputate Sabrina Misseri e sua madre Cosima Serrano, entrambe accusate di omicidio. Volge dunque al suo capitolo conclusivo una delle pagine di cronaca nera più convulse degli ultimi anni, proseguita per mesi con false confessioni, omissioni e troppe contraddizioni.

La Cassazione è chiamata a decidere se confermare o meno la sentenza di condanna all’ergastolo per Cosima Serrano e Sabrina Misseri. Michele Misseri, marito e padre delle due, condannato a 8 anni per occultamento di cadavere, continua ad autoaccusarsi dell’omicidio della nipote.