Omicidio a Cremona. Un uomo di circa 35 anni ha ucciso la madre a coltellate e poi ha fatto perdere le sue tracce.

CREMONA – Omicidio a Cremona nel primo pomeriggio di giovedì 23 settembre 2021. Dalle prime informazioni riportate da laprovinciacr.it, un uomo di 35 anni con problemi psichiatrici ha ucciso la madre a coltellate e poi ha fatto perdere le sue tracce.

L’allarme è stato lanciato dai vicini dopo aver sentito le urla della stessa vittima. Ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio la dinamica dell’incidente e provare a capire il perché di questo gesto.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

L’omicidio

L’omicidio è avvenuto all’ora di pranzo di giovedì 23 settembre 2021. Dalle prime ricostruzioni, l’uomo al culmine di una lite ha preso un coltello e colpito con diversi fendenti la donna prima di far perdere le proprie tracce. Sul posto sono arrivati immediatamente il personale sanitario e la polizia, ma per la vittima ormai non c’era più niente da fare.

Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso. Gli inquirenti hanno già ascoltato i primi testimoni e si continuerà nelle prossime ore per provare a ricostruire meglio la dinamica di quanto successo. Non è chiaro ancora il movente di questo omicidio e per questo motivo non si escludono ulteriori interrogatori nelle prossime ore.

Ambulanza
Ambulanza

Killer in fuga

Il figlio della donna ha fatto perdere subito le sue tracce. Gli inquirenti stanno effettuando tutte le ricerche per provare a ritrovare il 35enne, che molto probabilmente ha trovato un nascondiglio della zona anche se non si hanno ulteriori informazioni.

Il giovane, con problemi psichiatrici, subito dopo il fermo sarà ascoltato dagli investigatori per cercare di ricostruire meglio quanto successo e capire cosa lo ha portato a compiere questo gesto all’ora di pranzo di giovedì 23 settembre 2021.

ultimo aggiornamento: 23-09-2021


Messina, truffa milionaria al Sistema Sanitario Nazionale

Indice Rt e incidenza in calo: il monitoraggio Iss