Desirée Mariottini è stata violentata e uccisa in uno stabile quattro anni fa, oggi i colpevoli sono stati condannati.

Desirée Mariottini fu stuprata ed uccisa nel 2018. Da quel giorno il caso era rimasto ancora aperto, ma solo oggi la Corte d’appello di Roma ha confermato la condanna dei quattro colpevoli del delitto. Un mix di stupefacenti, che hanno preceduto la violenza sessuale, ha provocato la morte della 16enne. Oggi la madre tira un sospiro di sollievo, ma nessuno le porterà via il dolore di aver perso una figlia.

Prigione
Prigione

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’omicidio

Dopo quattro anni dal caso, la corte d’appello di Roma oggi conferma la condanna dei quattro imputati, accusati del delitto di Desirée Mariottini, la 16enne uccisa il 19 ottobre del 2018 in uno stabile abbandonato di Roma. I condannati avrebbero fornito alla ragazza tranquillanti e pasticche che le fecero perdere la capacità di reagire.

Così, i quattro sono riusciti ad abusare della giovane all’interno dello stabile. Purtroppo, la miscela di stupefacenti data a Desirée si è rivelata presto fatale. Secondo il gip, il gruppo ha agito “con pervicacia, crudeltà e disinvoltura, mostrando una elevatissima pericolosità e non avendo avuto alcuna remora nel portare a termine lo stupro e l’omicidio”.

Le condanne

I colpevoli sono Mamadou Gara, Yousef Salia, Brian Minthe e Alinno Chima, accusati di omicidio, violenza sessuale e spaccio. All’inizio erano stati condannati ad ergastolo, rispettivamente di 24 e 27 anni, solo Chima e Minthe. Secondo alcuni testimoni, tre dei quattro avrebbero detto: “Meglio lei morta che noi in galera”. Secondo quanto appurato, avrebbero impedito di chiamare i soccorsi.

La madre di Desirée, Barbara, ha dichiarato: “Speravo nella conferma delle condanne. Sono quattro mostri e devono stare dietro le sbarre. Questa sentenza mi dà solo un po’ di pace dopo tanto dolore, ma il dolore ci sarà sempre e nessuno mi ridarà mai mia figlia”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-11-2022


Saman Abbas, lo zio Danish rivela dove si trova il corpo 

Davide Marotta, abbattuta la casa dell’attore di “Ciribiribì Kodak”