Omicidio a Genova, uccide la compagna e poi si toglie la vita

Genova, uccide la compagna e poi tenta il suicidio. A Sestri Ponente accoltellata una suora

Omicidio a Genova nel pomeriggio di venerdì 31 gennaio 2020. Una donna è stata uccisa dal compagno che ha tentato il suicidio.

GENOVA – Continua l’emergenza femminicidi in Italia. L’ultimo omicidio è avvenuto a Genova dove una donna è stata trovata senza vita nel proprio appartamento dalla colf. Al suo fianco c’era un uomo ferito, molto probabilmente il compagno, che è stato trasportato in gravi condizioni in ospedale.

La prognosi è riservata e per questo gli inquirenti non sono riusciti a interrogarlo. Nelle prossime ore i medici potrebbero dare l’ok per ascoltare l’uomo, il primo sospettato di questo omicidio.

Emergenza femminicidi in Italia, il bilancio si aggrava

Il bilancio dei femminicidi in Italia si aggrava. L’ultimo episodio è avvenuto a Genova con una donna che è stata trovata morta nel proprio appartamento con al suo fianco un uomo ferito in gravi condizioni.

Secondo le prime ipotesi degli inquirenti, la vittima è stata colpita dal compagno o dall’amico che poi ha cercato di togliersi la vita non riuscendoci. Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questo omicidio. Una striscia di sangue che prosegue senza sosta in tutto il Paese visti i diversi episodi in pochissime ore.

Polizia italiana
Polizia italiana

Suora accoltellata a Sestri Ponente

E’ stato un venerdì 31 gennaio 2020 di sangue in Liguria. Poco prima di questo omicidio, infatti, un uomo ha accoltellato una suora a Sestri Ponente. Le condizioni della religiosa di circa 30 anni sono gravi anche se non sembra essere in pericolo di vita.

La polizia è sul posto per effettuare dei rilievi. Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo sarebbe andato in escandescenza durante la funzione religiosa gridando frasi senza senso verso il sacerdote. Qui l’intervento della suora intervenuta per difendere il parroco prendendosi una coltellata al collo. Le condizioni della donna, comunque, sono gravi con i medici che non hanno ancora sciolto la prognosi.

ultimo aggiornamento: 31-01-2020

X