Omicidio in provincia di Pescara. Un uomo di 54 anni sarebbe stato ucciso dal vicino di casa. Indagini in corso.

DECONTRA DI POPOLI (PESCARA) – Omicidio in provincia di Pescara. Il cadavere di un uomo di 54 anni è stato rinvenuto sulle rive del fiume a Decontra di Popoli nella mattinata di giovedì 25 novembre 2021. La ferita alla testa ha fatto aprire alla Procura un’indagine e il responsabile di questo delitto sarebbe stato fermato in serata dello stesso giorno.

Non si conoscono ancora la dinamica e il movente di questo omicidio. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso anche per cercare di ricostruire meglio l’accaduto.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Omicidio in provincia di Pescara, la ricostruzione

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, il 54enne sarebbe stato ucciso in casa per poi essere trasportato, ormai senza vita, sul greto del fiume.

Sono in corso le indagini anche per cercare di capire la dinamica di questo omicidio. I punti da chiarire sono diversi e per questo motivo si preferisce mantenere il massimo riserbo sull’inchiesta. Sicuramente nei prossimi giorni ci saranno maggiori informazioni su quanto accaduto in provincia di Pescara in questo mercoledì 25 novembre 2021.

Polizia
Polizia

Un fermo

Il fermato è il vicino di casa della vittima. Nella sua abitazione sono stati trovati abiti sporchi di sangue oltre il coltello che, secondo sempre le prime ricostruzioni degli inquirenti, sarebbe l’arma del delitto.

L’uomo non è un nome nuovo alle forze dell’ordine. Solo due giorni prima, infatti, era finito in manette per aver tentato di rapinare una farmacia del posto. Il magistrato per lui aveva deciso l’obbligo di dimora. Una misura che non ha impedito al 29enne di uccidere il vicino per motivi che ancora non si conoscono o, almeno, non sono noti.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 25-11-2021


Covid, Iss e Oms: “I vaccini hanno salvato vite”. In Sudafrica una nuova variante

Incidente in miniera in Siberia, più di 50 morti