Un esplosivo rapporto degli 007 americani è atteso alla pubblicazione. Riguarda l’omicidio Khashoggi e punta il dito contro il principe ereditario bin Salman.

WASHINGTON – Il brutale omicidio di Jamal Khashoggi rischia di minare fortemente i rapporti tra la Casa Bianca e Riad, ridisegnando gli equilibri nell’area del Golfo e del Medio oriente.

Khashoggi, 007 Usa: “Bin Salman responsabile”

Come anticipato da Axios, infatti, il rapporto dell’intelligence americana è a dir poco esplosivo: “Il rapporto, un documento non classificato prodotto dalla direzione della National Intelligence, implica che il principe ereditario Mohammed bin Salman sia coinvolto nell’omicidio e nello smembramento di Khashoggi nel consolato saudita a Istanbul nel 2018“. Il 35enne ha sempre negato ogni coinvolgimento ma ha accettato la responsabilità come leader de facto del Paese, pur sempre senza alcuna grave conseguenza.

Il principe saudita Muhammad bin Salman approvò l’operazione di Istanbul, in Turchia, per catturare o uccidere il giornalista saudita Jamal Khashoggi“, si legge nel rapporto dell’intelligence statunitense.

https://www.youtube.com/watch?v=4DVah3bZlV8&ab_channel=DWDocumentary

Nuovi rapporti Usa-Arabia Saudita?

L’omicidio del giornalista dissidente e il rapporto degli 007 americani rischiano di compromettere il rapporto tra Washington e Riad. Joe Biden ha già fatto capire di voler interloquire con il padre, l’85enne re Salman. “E’ lui la sua controparte“, ha sottolineato la Casa Bianca confermando la pubblicazione del rapporto.

D’altro canto, al contrario di Donald Trump, il nuovo inquilino della Casa Bianca ha affermato la sua intenzione di ricalibrare le relazioni con il Paese saudita, dalla riapertura all’accordo sul nucleare iraniano allo stop del sostegno ai sauditi nella guerra in Yemen. Senza cedimenti sui diritti umani.


L’Italia non riapre, nuova stretta in vista. Cosa cambia dal 6 marzo

Morta l’ex di Jerome Boateng, il calciatore è indagato per lesioni