Prato, 44enne ucciso con una coltellata alla gola, la sua compagna ferita e ricoverata in ospedale: fermato per omicidio un amico della coppia.

Omicidio a Prato, dove un uomo di 44 anni è stato ucciso con una coltellata alla gola. È rimasta ferita la compagna della vittima, ricoverata in ospedale. Le sue condizioni sono gravi ma fortunatamente non è in pericolo di vita.

I carabinieri hanno fermato un sospettato. Si tratta di un uomo di 43 anni, un amico della coppia. Stando a quanto riferito dalla Nazione, il soggetto avrebbe precedenti per furto.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Omicidio a Prato: uomo di 44 anni ucciso con un fendente alla gola

L’allarme è scattato nella notte tra il 28 e il 289 settembre, quando i vicini della coppia hanno sentito delle urla e hanno visto un uomo allontanarsi frettolosamente dalla zona. Poi hanno visto una donna ferita che era riuscita a trascinarsi in strada per chiedere aiuto. A quel punto i vicini hanno contattato i soccorritori e gli uomini delle Forze dell’Ordine, che al loro arrivo sul posto hanno trovato un uomo orma senza vita ucciso con un fendente alla gola e una donna ferita, soccorsa e ricoverata in ospedale a Prato.

La vittima è un uomo di 44 anni, mentre la donna ferita è la sua compagna. Stando alle prime ricostruzioni, proprio la donna avrebbe comunicato ai carabinieri il nome dell’aggressore.

Ambulanza
Ambulanza

Arrestato un amico della coppia

Gli uomini delle Forze dell’Ordine hanno arrestato un amico di famiglia, un uomo di 43 anni portato al comando provinciale dove è stato interrogato dagli inquirenti.

L’ipotesi è che il soggetto abbia accoltellato i due forse dopo una lite scaturita per motivi economici, ma ovviamente nessuna pista viene esclusa.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca prato

ultimo aggiornamento: 29-09-2020


Le mani della camorra sui ristoranti di Roma: 13 arresti tra Napoli e la Capitale

Omicidio Lecce, chi è Antonio De Marco