Possibile omicidio a Reggio Emilia. Un uomo di 58 anni è stato rinvenuto senza vita in casa. In gravi condizioni la moglie.

SAN MARTINO IN RIO (REGGIO EMILIA) – Omicidio alle porte di Reggio Emilia. Nel pomeriggio di sabato 24 aprile il cadavere di un uomo di 54 anni è stato rinvenuto in un appartamento dal figlio. Accanto alla vittima c’era la moglie in condizioni molto gravi.

L’allarme è stato lanciato proprio dal figlio della coppia. La Procura ha aperto un’indagine per ricostruire meglio quanto successo. Per l’omicidio è stato fermato il figlio. L’ipotesi al vaglio degli inquirenti è quella di un gesto con movente economico.

Giallo a Reggio Emilia, uomo di 58 anni senza vita in una casa

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Il corpo senza vita dell’uomo è stato rinvenuto dal figlio in un appartamento a San Martino in Rio. Il 58enne presentava delle ferite alla testa e nei prossimi giorni il magistrato potrebbe autorizzare l’autopsia ed accertare le cause del decesso. Accanto a lui c’era la moglie con delle ferita al braccio.

La donna è stata trasportata in gravi condizioni in ospedale e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Nei prossimi giorni i medici potrebbero interrogarla per ricostruire meglio quanto successo e cercare di ricostruire cosa ha portato il figlio a uccidere il padre.

Ambulanza
Ambulanza

Indagini in corso

Le indagini sono ancora in corso, ma per l’omicidio è stato fermato il figlio. Secondo quanto ricostruito dal Resto del Carlino, l’ipotesi rapina è stata esclusa sin da subito. Con il passare delle ore la posizione del figlio è stata al vaglio degli inquirenti che lo hanno fermato il giorno dopo. Il movente sarebbe quello economico.

Una vicenda che ha ancora diversi punti da chiarire e le indagini proseguiranno anche in futuro con l’obiettivo di accertare meglio quanto successo.


Avvistato lupo in provincia di Verona, l’allarme della Polizia Municipale

Coronavirus, a Londra in migliaia al corteo antirestrizioni: feriti e arresti