Omicidio a Roma. Un ragazzo di 26 anni è stato ucciso a coltellate al culmine di una lite all’esterno di un ristorante.

ROMA – Omicidio a Roma nella giornata di venerdì 23 luglio 2021. Come scritto da La Repubblica, un ragazzo di 26 anni è morto dopo essere stato colpito da diverse coltellate al culmine di una lite all’esterno di un ristorante. Secondo le prime ricostruzioni, la vittima, in compagnia di un amico, ha ricevuto alcuni fendenti alla schiena e il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Gli aggressori e la persona che era con il ferito hanno fatto perdere le proprie tracce e sono in corso tutti gli approfondimenti del caso per risalire all’identità dei responsabili della morte del giovane.

26enne ucciso a Roma. Giovane colpito con diverse coltellate alla schiena

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Secondo le prime informazioni, il 26enne si trovava all’esterno di un ristorante giapponese quando, per motivi ancora da accertare, è scoppiata una rissa. Il giovane è stato colpito da diverse coltellate alla schiena.

Gli aggressori sono immediatamente fuggiti, mentre la vittima si è trascinato per qualche metro prima di accasciarsi a terra. Il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine da parte della Procura per accertare meglio quanto successo.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Polizia
Polizia

Le indagini

Gli inquirenti stanno effettuando tutti gli approfondimenti del caso. Al vaglio degli investigatori le telecamere di un locale nelle vicinanze dell’aggressione. Il filmato mostra la vittima accoltellata alle spalle e l’amico che è fuggito subito dopo l’aggressione.

Non sarà semplice risalire all’identità dei responsabili. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso per provare a capire il motivo di questa aggressione. Non è chiaro se i quattro si conoscevano o la lite è nata in quel momento.


Incidente d’auto, morta la mamma di Alessandro Costacurta

Caos Procure, Luca Palamara rinviato a giudizio