Borgarello (Pavia), uccide la colf di 26 anni e poi si toglie la vita

Omicidio-suicidio a Borgarello, paesino in provincia di Pavia. Un uomo di 48 anni ha ucciso la colf e poi si è tolto la vita.

BORGARELLO (PAVIA) – Omicidio-suicidio nel pomeriggio di domenica 26 maggio 2019. Un uomo di 48 anni si è tolto la vita dopo aver ucciso la colf di origine cubana. Sula vicenda indagano i carabinieri che stanno cercando di capire il movente di questa tragedia.

Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, il datore di lavoro avrebbe strangolato la vittima prima di suicidarsi con un colpo di pistola in uno dei campi del paese. Nessuna pista è trascurata dai militari che al momento seguono l’ipotesi passionale ma prima di chiudere definitivamente il caso vogliono avere delle prove più certe. Possibile che la donna abbia rifiutato le avance dell’uomo che ha deciso di ucciderla prima di togliersi la vita. Non è escluso che neanche tra i due in passato ci sia stata una relazione.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Omicidio-suicidio a Borgarello, indagano i carabinieri

L’allarme ai carabinieri è stato dato da un parente della donna. L’uomo ha raggiunto la villa dove lavorava perché non riusciva a mettersi in contatto con lei. Al suo arrivo ha trovato il cadavere della 26enne ormai senza vita. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia sul corpo della giovane per accertare i motivi che hanno portato al decesso.

Dai primi riscontri la morte potrebbe essere avvenuta per strangolamento ma si attendono degli esami più approfonditi per avere dei riscontri precisi. La vicenda al momento ha diversi punti da chiarire e nelle prossime ore gli inquirenti ascolteranno i parenti delle due vittime per chiudere definitivamente il caso. Nessuna pista è esclusa e prima di fare delle ipotesi certe si devono verificare alcune cose. Possibile un omicidio passionale e nelle prossime ore si spera di riuscire ad arrivare alla soluzione di un caso che ha sconvolto l’intero centro di Borgarello.

ultimo aggiornamento: 26-05-2019

X