Castelvetrano (Trapani), strangola la moglie e poi si toglie la vita

Probabile omicidio-suicidio a Castelvetrano (Trapani). Un 60enne prima strangola la moglie e poi si toglie la vita con un coltello.

CASTELVETRANO (TRAPANI) – Tragedia familiare a Castelvetrano, paesino in provincia di Trapani. In un appartamento sono stati trovati i corpi senza vita di un uomo e di una donna. Secondo una prima ricostruzione si dovrebbe trattare di un omicidio-suicidio. Un idraulico di 60 anni avrebbe prima strangolato la moglie 48enne e poi si sarebbe tolto la vita con un coltello.

Si tratta solo di una prima ipotesi degli inquirenti che sono al lavoro per cercare di ricostruire meglio la dinamica. E’ stato già ascoltato uno dei due figli mentre il maggiore era atteso in serata per trascorrere il weekend insieme alla famiglia. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia per accertare le cause della morte.

Ricorso Al Prefetto
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

Omicidio-suicidio a Castelvetrano (Trapani), la coppia si stava separando

Secondo le prime testimonianze la coppia era in procinto di separarsi e forse al termine dell’ennesimo litigio l’uomo ha compiuto il gesto estremo. Sulla vicenda restano ancora dei punti da chiarire e i carabinieri stanno cercando di farlo ascoltando i vicini e i parenti. “Niente – dichiara lo zio della donna riportato da Sky TG24ci faceva presagire quanto accaduto. Erano una coppia tranquilla anche se stavano per divorziare“.

I cadaveri sono stati trovati dai vigili del fuoco, chiamati dagli stessi militari per aprire la porta di casa. I due corpi sono stati trovati uno sopra l’altro e sarà solo l’autopsia a stabilire le cause della morte anche se tutto fa sembrare ad un omicidio-suicidio.

La violenza nei confronti delle donne in Italia non si ferma e l’ultimo caso siciliano ne è la conferma. Il governo è al lavoro per cercare di porre fine a questi episodi che nel 2019 sembrano aumentare rispetto all’anno precedente.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 15-03-2019

X