Omicidio-suicidio a Gazoldo degli Ippoliti (Mantova). Un 27enne ha ucciso la madre e poi si è tolto la vita.

GAZOLDO DEGLI IPPOLITI (MANTOVA) – Omicidio-suicidio a Gazoldo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, nella giornata di giovedì 8 aprile 2021. Un ragazzo di 27 anni ha ucciso la madre e, dopo aver avvisato i carabinieri del suo gesto, si è tolto la vita.

E’ stata aperta un’indagine per capire meglio la dinamica di quanto successo e il movente che ha portato il giovane ad uccidere il genitore e poi suicidarsi. I punti da chiarire sono ancora diversi e gli inquirenti nelle prossime ore interrogheranno amici e parenti dei due.

La tragedia familiare

La tragedia è avvenuta nella mattinata di giovedì 8 aprile 2021. Secondo quanto riportato dall’Ansa, il ragazzo ha prima ucciso la madre soffocandola e poi si è tolto la vita impiccandosi. Nel mezzo una chiamata ai carabinieri per raccontare quanto successo.

I militari, purtroppo, sono arrivati troppo tardi sul luogo dell’omicidio-suicidio. Gli inquirenti hanno trovato senza vita sia la 59enne che il giovane. Il magistrato potrebbe autorizzare l’autopsia per accertare le cause della scomparsa, ma l’ipotesi più probabile sembra essere quella di soffocamento.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Le indagini

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio quanto successo e il movente di questo omicidio-suicidio. I vicini hanno raccontato agli inquirenti di numerose liti tra i due negli ultimi giorni. Potrebbe essere stata proprio una discussione a provocare la tragedia, ma gli inquirenti preferiscono mantenere il massimo riserbo almeno fino a quando non si hanno delle prove certe. Entrambi soffrivano di problemi psichiatrici ed erano in cura.

Nelle prossime ore i parenti e gli amici dei due saranno ascoltati per ricostruire meglio quanto successo. Si tratta dell’ennesima tragedia familiare nel nostro Paese.


Coronavirus, anticorpi per sei mesi dopo la seconda dose del vaccino Moderna

Il fratello di Pietro Grasso è stato arrestato a Palermo. L’accusa è di violenza sessuale su una paziente