Vaccini anti-Covid per Omicron a partire da ottobre. Questo il goal comunicato dalla BioNTech, che ha diffuso gli obiettivi finanziari esatti.

La BioNTech ha fatto una summa circa i programmi che sta portando avanti insieme all’americana Pfizer, sul fronte della lotta a Sars-CoV-2. A parte il vaccino bivalente focalizzato sul virus originario e su Omicron BA.1, rispetto a cui è già stato chiesto il via libera all’Agenzia europea del farmaco Ema, le due aziende desiderano effettuare nel corso di questo mese, dei test clinici anche riguardo un vaccino bivalente dedicato a Omicron BA.4 e BA.5. BioNTech afferma che rispetto ad entrambi i prodotti “prevediamo di poter iniziare a fornire vaccini adattati a Omicron già in ottobre, previa approvazione normativa”.

Coronavirus Covid
Coronavirus Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le vendite 2022

Nella prima metà del 2022, rispetto ai primi 6 mesi 2021, la società avrebbe registrato vendite in crescita del 30% a 9,57 miliardi di euro, oltre ad un utile netto in aumento del 37% a 5,37 mld. Rispetto al secondo trimestre dell’anno, relativamente allo stesso periodo del precedente, sia le vendite che l’utile netto palesano una decrescita del 40% circa, a 3,2 miliardi e a 1,67 mld. BioNTech lo imputerebbe allo “sviluppo dinamico della pandemia, che porta a un rinvio degli ordini e quindi a fluttuazioni nelle vendite trimestrali”. Il gruppo conferma comunque vendite di vaccini Covid-19, oscillanti fra 13 e 17 miliardi di euro.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-08-2022


Benzina: il Qe scende a 1,833 euro al litro

L’Fbi perquisisce la casa di Trump: portati via diversi documenti