In arrivo una nuova ondata di caldo in Italia. Sei le città contrassegnate con il bollino rosso.

ROMA – Nuova ondata di caldo in arrivo in Italia. Dopo i temporali improvvisi che hanno caratterizzato gli ultimi giorni, la Penisola si prepara a fare i conti con temperature più alte della media. Secondo il bollettino del ministero della Salute, riportato dall’Ansa, sono sei le città con il bollino rosso nella giornata di sabato 31 luglio. Si tratta di Campobasso, Frosinone, Palermo, Perugia, Pescara e Trieste.

Otto città roventi domenica 1 agosto

Caldo che dovrebbe continuare anche nella giornata di domenica. Sono 8 le città roventi, infatti, per il primo giorno di agosto. Alle prime sei, infatti, si aggiungono anche Bari e Catania. Tra sabato e domenica, invece, sono 8 i centri con un bollino arancione. A Bari (che il 1° agosto passerà in rosso), Bologna, Catania, Firenze, Rieti, Roma e Viterbo si aggiunge anche Ancona.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Caldo
Caldo

“Un vero e proprio boom di caldo”

Nel corso del fine settimana – hanno detto in una nota il team del sito www.ilmeteo.it – l’Italia dovrà fare i conti con un vero e proprio boom di caldo, con temperature ad oltre 40° C, ma anche con forti temporali, vento e grandine, che tra sabato e domenica spazzeranno nuovamente molto regioni”.

Nel contempo, però, con il passare delle ore lo scenario inizierà a mutare: le regioni di Nordovest dovranno fare i conti con un graduale peggioramento temporalesco atteso già nel corso del pomeriggio di sabato 31 luglio, quando intensi rovesci e temporali colpiranno gran parte del Piemonte e della Valle d’Aosta, per poi estendersi in seguito anche ai rilievi e alte pianure della Lombardia, e infine del Veneto occidentale“. Un weekend, quindi, condizionato dal caldo e da improvvisi temporali che potrebbero creare diversi disagi. L’attenzione resta molto alta per evitare danni che sono stati registrati nei giorni scorsi.


Morte De Donno, aperta indagine per istigazione al suicidio

Violenza di gruppo nel Mantovano, cinque indagati