Specifica teoria di Mercato denominata come Onde di Elliott. Cosa rappresenta e su cosa si fonda.

La Teoria delle Onde di Elliott

Questa teoria venne elaborata negli anni Trenta da Ralph Nelson Elliott e da quest’ultimo prese il nome. Ancora oggi ci si riferisce a tale teoria perché attualmente ancora impiegata nell’analisi dei mercati valutari.
La teoria oltre che prendere il nome dall’ideatore della stessa, viene definita “onda2 perché si basa sulle oscillazioni di mercato.
Entrando maggiormente nel merito va detto che i movimenti oscillatori dei prezzi dei mercati vanno a costituire, secondo questa teoria, dei pattern che si va ripetendo nel tempo, di conseguenza la teoria delle onde viene impiegata per prevedere l’andamento futuro del mercato che viene appunto identificato in un pattern.

La Teoria delle Onde di Elliott

Secondo questa teoria il mercato si muove seguendo il 5-3 WAVE PATTERN, che ha 5 onde di impulso (pattern impulsivo) e 3 onde di correzione (pattern ABC).
Dopo molti anni di osservazione del mercato Elliott dedusse quanto segue:

Dopo aver osservato per anni l’andamento dei mercati, Elliott giunse alla conclusione che esiste una Il mercato ha una sua ciclicità nei movimenti quindi i pattern delle oscillazioni dei prezzi si ripetono e vanno a costituire delle onde.
Tale teoria nasce negli anni 30 grazie a queste intuizioni dell’ingegnere Ralph Nelson Elliott.
Elliott dedicò ben 75 anni a studiare i mercati e quindi ad elaborare questa teoria che oggi è ancora diffusa e molto impiegata come detto, Elliott teorizzò che il mercato si muove in maniera ciclica e che le sue oscillazioni relative ai prezzi verso l’alto o verso il basso si presentano in sequenze ripetitive o appunto in pattern.
La teoria delle onde di Elliott sostiene che se si riesce ad identificare in maniera corretta il pattern corrente di un prezzo è possibile prevederne l’andamento futuro, e per tale motivo, questa teoria trova grande interesse fra i trader visto che fornisce loro un metodo per identificare precisi punti del grafico ove il prezzo ha una maggiore probabilità di subire un’inversione.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 04-05-2017


Giro d’Italia 2017, la presentazione della 1^ tappa: Alghero-Olbia 206 km

pignoramenti auto aste