Ong, cardinale Bassetti: “Non si offrano pretesti agli scafisti”

Il cardinale e arcivescovo di Perugia Gualtiero Bassetti ha parlato della questione migranti: “Bisogna rispettare le leggi”.

chiudi

Caricamento Player...

PERUGIA – La questione Ong continua a far discutere. In occasione delle festività liturgica di San Lorenzo il cardinale Gualtiero Bassetti ha parlato a Perugia, città nella quale è anche arcivescovo: “Bisogna opporsi ad ogni forma di schiavitù moderna e alla piaga aberrante della tratta degli essere umani“. Il neo presidente dei vescovi italiani rivendica “con altrettanto vigore la necessità di un’etica della responsabilità e del rispetto della legge. Proprio per difendere l’interesse del più debole, non possiamo correre il rischio di fornire il pretesto, anche se falso, di collaborare con i trafficanti di carne umana“.

Bassetti dichiara: “Questa sfida va affrontata con una profonda consapevolezza, grande coraggio e immensa carità”.

Nel suo discorso il cardinale Bassetti ricorda come questa sfida “bisogna affrontarla con una profonda consapevolezza, grande coraggio e immensa carità. Questi tre elementi non vanno mai disgiunti dalla dimensione della responsabilità. Responsabilità verso chi soffre e chi fugge, responsabilità verso chi accoglie e porge la mano“.

Chiaro il messaggio da parte dell’arcivescovo di Perugia che ha preso una posizione nei confronti della linea sposata dal Quirinale e da Palazzo Chigi. Questa va in sostegno del codice di condotta imposto dal Viminale.