L’onorificenza al merito straordinario è stata consegnata dalla Slovenia al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

ROMA – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto dalla Slovenia l’onorificenza al merito straordinario. Nel discorso, riportato dal sito del Quirinale, il Capo dello Stato italiano ha ricordato come questo riconoscimento “rappresenta un attestato dell’amicizia della quale il Presidente Pahor mi onora e che ricambio […]”.

Nel corso di questi anni – ha aggiunto Mattarella – abbiamo diversi incontri per scambiarci idee e approfondire i temi di interesse reciproco e per consolidare i rapporti bilaterali […]“.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Mattarella: “Torniamo a parlare cultura e omaggiano le città di Nova Gorica e Gorizia”

Il Capo dello Stato ha ricordato come “oggi torniamo a parlare di cultura e lo facciamo per rendere omaggio a due città come Nova Gorica e Gorizia […]. Candidandosi insieme a ospitare gli eventi della rassegna Capitale Europea della Cultura 2025, i comuni hanno dimostrato come sia possibile interpretare al meglio tutte le ragioni che riguardano il processo di integrazione europea […]“.

Mattarella ha inoltre precisato come “il confine deve diventare un elemento di unione dove un tempo divideva una realtà urbana unitaria o ancora due Paesi […]. E il percorso che condurrà Nova Gorica e Gorizia al 2025 sarà la vetrina dell’autentico spirito europeo […]“.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Il Capo dello Stato: “I Paesi dei Balcani occidentali devono condividere la nostra prospettiva”

Nella parte conclusiva del suo intervento il presidente Mattarella ha ricordato come il processo di integrazione del nostro Continente non sarà completo fino a quando i Paesi del Balcani non condivideranno tutta la nostra stessa prospettiva […]. Per storia, per cultura, per valori, questi sono parte costruttiva dell’Europa e che è la culla del passato di questi Paesi e orizzonte del loro futuro […]. Non possiamo nasconderci su quanto siano impegnative siano le complessità da sormontare sul cammino della integrazione […]”.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-10-2021


Forza Nuova, approvate le mozioni per lo scioglimento

Roma, passaggio di consegne tra Raggi e Gualtieri