Open Arms al largo di Palermo. 76 migranti si gettano in mare per raggiungere la costa.

ROMA – Open Arms al largo di Palermo. La nave ONG dalla serata del 16 settembre è in attesa del via libera da parte del Viminale di far sbarcare i 278 migranti che sono a bordo.

Nessun via libera da parte del ministero dell’Interno con l’imbarcazione che continua a sostare nei pressi della città palermitana. Nel pomeriggio del 17 settembre un gruppo di profughi (76) si sono gettati in mare in segno di protesta e per cercare di raggiungere la riva. Un tentativo fallito con la Guardia Costiera che li ha aiutati a ritornare sulla Open Arms in attesa di poter sbarcare a Palermo.

Musumeci attacca il Governo: “Serve rispettare gli impegni”

I migranti continuano a sbarcare in Sicilia e il governatore Musumeci ritorna ad attaccare duramente il Governo e l’Unione Europea: “Leggere sui giornali che Bruxelles cambia linea sui migranti, mentre tutte le Ong si dirigono solo sui porti siciliani, suona come beffa – le parole del presidente della Regione riportate da La Repubblica – sembra che la cosa non interessi più a nessuno […]“.

Musumeci ritorna a chiedere un aiuto all’esecutivo Conte: “Da mesi chiediamo di mettere in sicurezza i centro di accoglienza. Il Viminale sembrava essersi svegliato tra il 4 e il 5 settembre, ma con il passare dei giorni non c’è stato nessun fatto concreto. Quando le parole diventeranno azioni? Siate veloci, presidente Conte e ministro Lamorgese, come fate quando impugnate una nostra ordinanza. Non costringeteci ad agire di nuovo“.

Migranti
Migranti

Il braccio di ferro tra Musumeci e il Governo

Gli sbarchi non si fermano e il governatore Musumeci potrebbe nelle prossime ore firmare una nuova ordinanza per chiedere la messa in sicurezza dei centri di accoglienza nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

Dalla Sicilia si attende una risposta tempestiva da parte del Governo per cercare di trovare una soluzione a questo problema.

In Sardegna affondato un barchino

Sbarchi anche in Sardegna. Un barchino è affondato nel pomeriggio di giovedì 17 settembre 2020. Secondo quanto riportato da RaiNews24, ci sarebbe un disperso.

Di seguito il video con i migranti della Open Arms in mare

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca migranti open arms palermo

ultimo aggiornamento: 17-09-2020


Omicidio Colleferro, i quattro accusati della morte di Willy percepivano il Reddito di Cittadinanza. I Bianchi, ‘Mai chiesto’

Rapina in un bar a Foggia, il figlio del proprietario reagisce e rimane ferito gravemente