Opera GX è il primo “Gaming Browser” dedicato ai videogiocatori

La più recente invenzione della software house norvegese è Opera GX, un Gaming Browser. Cioè un browser pensato apposta per videogiocatori.

Opera ha una lunga storia di innovazione, forse più di qualsiasi altra software house che produce browser. Questa volta ci propone Opera GX, che l’azienda stessa definisce come un Gaming Browser. Cioè un browser pensato e progettato per videogiocatori.

Cos’è Opera GX?

Molto semplicemente, è un browser (al momento solo per Windows) pensato per essere utilizzato insieme ai videogiochi, un po’ come quello che si trova all’interno della piattaforma Steam.

Tecnicamente si tratta di un browser basato su Chromium, esattamente come la prossima versione di Microsoft Edge e la maggior parte dei browser oggi presenti sul mercato. Attualmente è disponibile una versione Early access, lanciata il giorno 11 giugno 2019 e disponibile gratuitamente sulla pagina ufficiale.

Opera GX installer

Cosa ha di diverso Opera GX dagli altri browser?

Questa prima versione per la verità presenta innovazioni soprattutto dal punto di vista cosmetico. Quello che salta subito all’occhio è un aspetto molto gamer, peraltro con l’integrazione nativa con il sistema Razer Chroma, che gli permette di cambiare colore in modo coordinato con l’hardware del popolare produttore.

Opera Gx impostazioni rapide

Oltre a questa “innovazione” divertente ma poco utile, troviamo un pannello con l’integrazione per Twitch, e una home page adattata con notizie e offerte speciali provenienti dal mondo del gaming, chiamata GX Corner. Inoltre, sempre nel campo delle innovazioni curiose, il browser ha un set di suoni proprietari, progettati dal sound designer Rubén Rincón.

Opera GX twitch

Tuttavia, l’aspetto veramente interessante riguarda la funzione GX Control, accessibile usando il menu sulla sinistra e che merita un approfondimento.

La funzione GX Control di Opera GX restituisce potenza ai videogiochi

In modo molto semplice, la funzione GX Control di Opera GX ci permette di limitare la quantità di memoria RAM e di CPU, quindi di processore, che il browser ha a disposizione. In pratica ci permette di decidere quale porzione della nostra potenza di calcolo lasciare al browser e quanta per le altre applicazioni, prima di tutto i videogiochi.

Opera GX limiti

Per capirla davvero però dobbiamo fare un passo indietro, e capire un concetto fondamentale, cioè che i browser moderni, e soprattutto i siti Web moderni, in realtà richiedono una grande quantità di risorse. Ecco una piccola dimostrazione, fatta usando proprio l’indicatore incluso in Opera GX.

Nella parte sinistra della schermata possiamo vedere la quantità di RAM e CPU occupata dal browser “a riposo”. A destra vediamo cosa succede aprendo Facebook, un video su YouTube e un paio di altri siti: bastano pochi istanti e il browser si è già “mangiato” quasi un quinto delle risorse, che non saranno a disposizione per i giochi.

Raffronto risorse richieste

Utilizzando il limite automatico presente in Opera GX è possibile decidere a priori il massimo di risorse a disposizione, evitando fastidiosi rallentamenti durante il gioco. Va anche detto che secondo i puristi “della vecchia scuola” quando si gioca il PC dovrebbe far funzionare il minor numero possibile di programmi, ma è anche vero che fra suggerimenti, trucchi e chat, i giocatori oggi usano moltissimo un “secondo schermo” con un browser.

I “Gaming Browser” diventeranno un trend?

La proposta di Opera è senza dubbio interessante sotto molti punti di vista, soprattutto perché mostra ancora una volta lo spirito da pioniere della software house. Opera GX ha anche tutte le funzioni tipiche di Opera, fra cui una VPN integrata e un wallet per le criptovalute. Un’altra funzione interessante annunciata, ma ancora non presente, è la possibilità di riprodurre video al di sopra del videogame, una specie di “picture in picture” pensato proprio per seguire soluzioni, trucchi o tutorial.

Ecco il video di presentazione di Opera GX

serverplan banner

ultimo aggiornamento: 16-06-2019

X