Un operaio di 42 anni è morto sul lavoro in provincia di Cuneo. L’uomo è stato travolto da una frana. Indagano i carabinieri.

CUNEO – Nuova morte bianca in Italia. A perdere la vita questa volta è stato un operaio di 42 anni impegnato alla Sibelco di Robilante, in provincia di Cuneo. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti la vittima è stata travolta da una frana del terreno. Per lui non c’è stato nulla da fare. I vigili del fuoco – arrivati sul posto subito dell’incidente – lo hanno estratto ormai senza vita con il personale del 118 che non ha potuto fare altro che constatare il suo decesso.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’incidente. Il magistrato ha autorizzato l’autopsia per accertare le cause della morte e di conseguenza capire se si è trattato di un semplice incidente oppure c’è la responsabilità di qualche persona.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ricorso Al Prefetto
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

Incidente in provincia di Cuneo, operaio perde la vita sul posto di lavoro

Secondo le prime informazioni che arrivano dagli inquirenti l’uomo era a bordo dell’escavatore quando è stato colto di sorpresa dalla frana. Nessun tentativo di fuga per il 42enne estratto senza vita dalla macerie. Molto probabilmente lo spostamento del terreno è stato causato dai lavori che erano in corso ma ancora la dinamica è al vaglio degli inquirenti che nei prossimi giorni devono capire cosa sia realmente successo in questo incidente.

Una morte bianca che aumenta il bilancio in questo 2019. Gli incidenti sul lavoro sono sempre più frequenti in Italia con i numeri – e lo scorso anno lo testimonia – che aumentato di mese in mese. Un’emergenza che deve assolutamente terminare il prima possibile anche per garantire una maggiore sicurezza a tutte le persone che ogni mattina si recano sul posto di lavoro. L’ultima vittima in provincia di Cuneo in questo primo sabato di marzo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/sergio.n.fedele

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Trieste, la Corte d’Appello conferma l’ergastolo per Giosuè Ruotolo

Donna uccisa nel Napoletano, fermato il marito