Operazione antimafia nel Napoletano, 20 gli arresti

Operazione antimafia nel Napoletano, 20 gli arresti

Operazione antimafia nel Napoletano. La Guardia di Finanza ha fermato 20 persone appartenenti al clan Cesarano di Castellammare di Stabia.

TORRE ANNUNZIATA (NAPOLI) – Operazione antimafia nel Napoletano nelle prime ore di martedì 12 novembre 2019. La Guardia di Finanza, come riportato dall’ANSA, ha eseguito 20 misure cautelari nei confronti di alcune persone appartenenti al clan Cesarano di Castellammare di Stabia. Le accuse sono di reati di associazione per delinquere di stampo camorristico, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti.

Nelle prossime ore inizieranno gli interrogatori per chiarire meglio la loro posizione con il magistrato che deve decidere sulla convalida del fermo. Le indagini continuano per cercare di individuare eventuali altri profili che fanno parte di questa associazione mafiosa.

Il blitz

Gli accertamenti sono iniziati diversi mesi fa con la Procura che nelle ultime ore ha deciso di emettere le ordinanze di custodia cautelare nei confronti delle 20 persone, accusate di essere vicine al clan Cesarano di Castellammare di Stabia.

All’alba di martedì è iniziato il blitz della Guardia di Finanza. In manette sono finiti gli indagati ma gli accertamenti continueranno nelle prossime ore per verificare l’eventuale coinvolgimento di altre persone. Attesa per l’interrogatorio che servirà a definire i ruoli in questa associazione e di conseguenza il magistrato dovrà convalidare i fermi.

Guardia di Finanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

La lotta contro la mafia

Il blitz effettuato nel Napoletano è solo l’ultimo in ordine temporale. Nei giorni scorsi, infatti, ci sono state altre operazioni coordinate dall Dda che hanno portato al fermo di diverse personalità vicine ad ambienti mafiosi da Nord a Sud.

Una lotta che continuerà anche nei prossimi mesi con molte indagini, avviate da tempo, che sono vicine alla conclusione. A breve, infatti, ci potrebbero essere ulteriori arresti di persone appartenenti a clan mafiosi. E gli ultimi fermi confermano l’impegno dello Stato in questa ‘guerra’.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

ultimo aggiornamento: 12-11-2019

X