Operazione antimafia a Palermo, 10 le persone fermate dopo la denuncia di due imprenditori.

PALERMO – Operazione antimafia a Palermo nelle prime ore di martedì 23 giugno 2020. Sono 10 le persone finite in manette dopo che due imprenditori hanno denunciato il racket.

Questo blitz – ha commentato il generale Arturo Guarino citato da La Repubblica – dimostra la persistenza operatività di Cosa Nostra in un’area della città nella quale è storicamente radicata. Il controllo del territorio con l’imposizione delle estorsioni resta una modalità criminale importante e perseguita con ostinazione. Ma sono incoraggiate registrare ancora una volta segni di reazioni di imprenditori che dicono no al pizzo“.

Operazione antimafia a Palermo, indagini partite da due denunce

Le indagini sono partite da due denunce di imprenditori che hanno subìto il racket. Da qui i carabinieri hanno iniziato, attraverso le intercettazioni, a raccogliere le prove in vista dell’operazione condotta nelle prime ore di martedì 23 giugno.

I capi storici di Cosa Nostra – ha detto in conferenza stampa il colonnello Mauro Carozzo – continuano a svolgere un ruolo significativo all’interno delle famiglie palermitane, soprattutto nella prospettiva della riorganizzazione della struttura mafiosa, che le indagini hanno però bloccato“.

Carabinieri
Carabinieri

L’ordinanza di custodia cautelare

L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip Fabio Pilato: “Sin dal momento della scarcerazione – si legge nel testo – Giulio Caporrimo si è subito inserito nel circuito criminale violando gli obblighi imposti dalla misura di sicurezza che gli era stata imposta“.

Un blitz arrivato quasi in contemporanea a quello di Catania dove sono stati fermate altre 50 persone. Un doppio colpo a Cosa Nostra che conferma la continua lotta dello Stato alla mafia. E, in futuro, non sono esclusi altre operazioni simili per cercare di azzerare bande mafiose. Questa volta in manette sono finite diversi esponenti di clan siciliani. Ma la battaglia continua anche contro ‘Ndrangheta e Camorra che continuano ad avere influenza in tutta Italia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cosa nostra cronaca mafia palermo

ultimo aggiornamento: 23-06-2020


Delitto Garlasco, Stasi chiede revisione della sentenza. Nuove prove

Coronavirus in Italia, meno di 20mila attualmente positivi