Operazione contro la pedopornografia in Italia: sette denunce e un arresto. Accertamenti in corso.

ROMA – Operazione contro la pedopornografia in Italia nelle prime ore di sabato 10 giugno 2021. Le indagini della Polizia Postale si sono concluse con il fermo di una persona, mentre altre sette sono state denunciate per la presenza di materiale pedopornografico reperito online e scambiato anche con altre persone.

L’inchiesta è ancora in corso e nelle prossime ore potrebbero esserci importanti novità e non si escludono altri fermi. I punti da chiarire sono ancora diversi e lo faranno gli inquirenti anche attraverso gli interrogatori.

Blitz contro la pedopornografia, un arresto

Il fermo, come riportato da La Repubblica, è avvenuto in provincia di Cosenza. Si tratta di un cittadino straniero, ma non si hanno altre informazioni su di lui per quanto successo e nelle prossime ore potrebbero esserci importanti novità.

L’arresto è avvenuto per la detenzione di materiale pedopornografico reperito online e scambiato con altri utenti. Presto sarà ascoltato dagli inquirenti e non si escludono altre persone coinvolte in questa vicenda. Le indagini proseguiranno e presto ci potrebbero essere delle notizie su quanto successo in Calabria.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia
Polizia

Sette denunciati

Non solo l’arresto. Sette persone sono state denunciate per uno scambio di materiale pornografico prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori. Questo è avvenuto su una nota applicazione di messaggistica italiana. Le indagini sono partite dopo alcune segnalazioni arrivate dal Canada e nelle prossime settimane proseguiranno tutti gli approfondimenti del caso per accertare quanto successo e capire se ci sono anche altre persone coinvolte.

L’operazione ha visto anche le perquisizioni nelle case delle persone coinvolte e sono stati sequestrati numerosi dispositivi all’interno dei quali sono stati trovati immagini e video relativi ad abusi e violenze su minori. E non si escludono ulteriori indagati o fermi nei prossimi giorni per questa indagine.


Coronavirus, spaventa la variante Delta. Le indicazioni del Ministero

Test genomici gratis per il tumore al seno, Speranza firma il decreto