Serie A, ufficiale il cambio orario di Genoa-Milan: sfida anticipata alle 15

Serie A, Genova alla Lega: Genoa-Milan si giochi alle 21

La Lega ha ufficializzato il cambio orario di Genoa-Milan. Il fischio d’inizio per motivi di sicurezza è stato anticipato alle 15 di lunedì 21 gennaio 2019.

ROMA – Orario insolito per una sfida di Serie A quello deciso dalla Lega per Genoa-Milan. Dopo i timori espressi dal Ministro dell’Interno Matteo Salvini, l’Osservatorio delle Manifestazioni Sportive ha deciso di anticipare la sfida alle 15 di lunedì 21 gennaio 2019. Il match inizialmente era in programma per le 21. Contestualmente Juventus-Chievo Verona spostata alle 20:30.

Il match del Marassi è stato considerato a rischio visto la rivalità tra i tifosi e dopo gli scontri avvenuti prima di Inter-Napoli si è scelto di anticipare l’orario a discapito, molto probabilmente, degli incassi e degli appassionati che per motivi lavorativi non potranno andare allo stadio.

La città di Genova ha mandato alla Lega una comunicazione con la richiesta di posticipare il fischio d’inizio alle 21.00.

Serie A, Genoa-Milan anticipata alle 15: una sconfitta per il mondo del calcio

L’anticipo di Genoa-Milan alle 15 di un giorno feriale come quello di lunedì è una sconfitta per il mondo del calcio. Uno sport che con il passare degli anni dà sempre più spazio alle questioni economiche e meno allo spettacolo e alla passione dei tifosi. Lo spostamento dell’orario per motivi di sicurezza è una decisione giusta ma la scelta del lunedì è dovuta alla Supercoppa Italiana.

Il primo trofeo di questa stagione che si disputerà a Gedda in un mercoledì di gennaio ad un orario insolito come le 18:30. Molti tifosi per motivi lavorativi si perderanno se non il primo tempo, l’intero match. Ma la Lega ha preferito dare risalto al guadagno economico che la partita disputata in Arabia Saudita porterà. Una sconfitta per l’intero movimento che dall’estate del 2018 sta confermando di avere delle grosse difficoltà che devono essere superate nei prossimi mesi. La passione per questo sport è stata accantonata per dare spazio alla questione pecuniaria. A vincere questa volta sono state le autorità del calcio ma la speranza è che in futuro si ritorni agli anni ’90 quando erano i tifosi a rendere bello il mondo del pallone.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ACMilan

ultimo aggiornamento: 11-01-2019

X