Martina Fidanza ha conquistato l’oro nello scratch ai Mondiali di ciclismo su pista. L’azzurra: “Un sogno”.

ROUBAIX (PARIGI) – Il velodromo di Roubaix si tinge di azzurro. Martina Fidanza nella prima giornata ha conquistato la medaglia d’oro nello scratch ai Mondiali di ciclismo su pista. La 21enne nella gara di 15 km è riuscito ad ottenere il titolo iridato grazie ad un attacco a 5 giri dall’arrivo.

Una prestazione sicuramente importante per la bergamasca. Alle sue spalle l’olandese van der Duin e l’americana Valente. Nei prossimi giorni l’azzurra scenderà in pista per completare al meglio la sua stagione, ma sicuramente la prova nello scratch è stata di alto livello.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

L’azzurra: “Un sogno”

Contentissima al termine della prova l’azzurra. “Un finale inaspettato – ha detto la bergamasca citata da La Gazzetta dello Sport non pensavo di arrivare in solitaria al traguardo. E’ stata una grandissima gara ed emozione. E’ un sogno che si avvera. A cinque giri dall’arrivo mi sono accorda che dietro non andavano d’accordo e mi sono detto di continuare fino alla fine e l’ho fatto“.

Un risultato, come detto, importante per la 21enne di Ponte San Pietro. Ora per lei un finale di stagione da protagonista su pista prima di iniziare a preparare le prossime Olimpiadi.

Italia
Italia

Chi è Martina Fidanza

Nata a Ponte San Pietro il 5 novembre 1999, Martina Fidanza è cresciuta con la bici nel sangue. Il padre Giovanni, infatti, è stato ciclista professionista e questa sua passione l’ha trasmessa anche alla figlia. I risultati sicuramente non sono mancati sin dalle giovanili.

L’oro mondiale nello scratch potrebbe consentirle di fare il salto di qualità definitivo. Nei prossimi anni la vedremo ancora una volta protagonista in questa specialità. Ora l’obiettivo è quello di prepara al meglio l’Olimpiadi di Parigi, forse il vero obiettivo di questo triennio dell’azzurra su pista.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 20-10-2021


Saluto romano del falconiere, la Lazio: “Sospensione immediata”

Ginnastica, grave infortunio per Hitomi Hatakeda: la 21enne rischia la paralisi