Lo strano caso di Ospedaletti, dove una donna scende in piazza e bestemmia quando suonano le campane della chiesa.

Ha fatto in poco tempo il giro della rete la notizia della donna di Ospedaletti che ogni volta che suonano le campane scende in piazza e bestemmia. La donna impreca ad alta voce e si lascia andare ad una lunga serie di frasi irripetibili. Il motivo? Sembra che la donna, che abita nei pressi della chiesa, sia ormai esasperata dai rintocchi delle campane che scandiscono la giornata.

Ospedaletti, donna scende in piazza e bestemmia quando suonano le campane della chiesa

La situazione, riferisce la stampa locale, va avanti da tempo ma sarebbe degenerata lo scorso 12 settembre, quando la donna, come di consueto, al suono delle campane è scesa in piazza e ha sfoggiato il meglio del suo repertorio. Il tutto nella festa dedicata a Maria. Il parroco ha ricevuto tantissime telefonate da parte di fedeli evidentemente e comprensibilmente offesi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Chiesa
Chiesa

Il prete scrive un articolo sul bollettino

Don Michele ha deciso di reagire e lo ha fatto con un articolo sul bollettino. Il religioso non nasconde il problema, anzi ammette che i rintocchi delle campane possono essere fastidiosi. Ma ha anche voluto sottolineare come le campane suonino cinque volte al giorni per non più di tre minuti complessivi.

Per la blasfemia è prevista una sanzione da 51 a 309 euro

Il prete ha specificato di non aver segnalato il caso ai carabinieri e di essere disposto a confrontarsi con chiunque voglia dialogare. Evidentemente un invito rivolto alla donna che ha portato alla ribalta Ospedaletti. Ricordiamo che la blasfemia non è più considerata un reato ma rappresenta comunque un illecito amministrativo punito con una sanzione da 51 a 309 euro.

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Caso Pietro Maso, Fedez indagato per diffamazione

Unitalsi, indagati ex presidenti: villa in Sardegna con i soldi per i viaggi dei malati a Lourdes