Ostia, nuova sparatoria: obiettivo un membro del clan Spada

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Continua la lotta tra i clan ad Ostia. Nella serata di ieri c’è stata una sparatoria davanti l’abitazione di uno dei componenti della famiglia Spada.

OSTIA (ROMA) – A tre giorni dalla gambizzazione del nipote di Fasciani, Ostia ricade nella paura. Nella serata di ieri sono stati esplosi almeno cinque colpi di pistola contro la porta dell’abitazione di un membro della famiglia Spada, Silvano, che abita nei pressi del bar dove nel novembre 2011 furono uccisi due pregiudicati della zona. Per fortuna non risultano feriti. Il fatto si è svolto in via Forni, quartier generale degli Spada, dove il fratello del boss, Roberto, gestiva una palestra. Sul fatto indagano gli inquirenti visto che al momento il fatto resta da chiarire.

Marco Minniti: “Libereremo Ostia dai clan mafiosi”

Direttamente da Bari il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha parlato di questo evento: “Non possiamo consentire – dice – che il litorale della Capitale possa essere condizionato dalle mafie. Per quanto ci riguarda il tema della liberazione di Ostia dalla mafia sarà irrinunciabile, lì ci giochiamo un pezzo di sovranità del nostro Paese. È nelle sfide più difficili che si vede la forza dello Stato. Noi saremo duri e intransigenti. Perché quello che sta avvenendo a Ostia non è tollerabile in una democrazia“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 26-11-2017

Francesco Spagnolo