Out Bonucci, il Milan torna alla difesa a quattro?

Milan, torna l’idea della difesa a quattro dopo la squalifica di Leonardo Bonucci.

chiudi

Caricamento Player...

Milan-Genoa lascia strascichi dalle parti di Vincenzo Montella, costretto a salvare il suo posto in panchina con uno spogliatoio in difficoltà dal punto sportivo e – pare – umano, una serie di infortuni che non lascia il tecnico libero di sperimentare e mettere a punto il vestito della festa, tanto per dirla alla Montella, e la squalifica di Leonardo Bonucci che ora apre diversi scenari  da perseguire. Tante idee, tante possibilità sulla carta ma nessun margine di errore: il bello e il brutto del calcio.

Bonucci fuori almeno due giornate

Saranno almeno due le giornate di squalifica per Leonardo Bonucci, inchiodato da una VAR che ha i suoi pregi e suoi difetti, aiuta ma non placa le polemiche, vede più dell’arbitro e a volte vede troppo, snaturando un po’ uno sport fatto anche di gomitate e sgomitate, trucchi del mestiere e malizia. È vero, giocatori come Montella hanno fatto la loro fortuna in area di rigore a gomiti alti, ma il calcio è cambiato, piaccia oppure no. E se si fa ricorso alla tecnologia non si può pretendere che di fronte ad alcune cose si chiuda un occhio. O è fallo o non è fallo, speranzosi comunque che presto all’applicazione letterare del regolamento sportivo venga affiacato il buonsenso degli arbitri, quello che in fondo fa la differenza.

Milan-Shkendija Bonucci Andrea Barzagli
Leonardo Bonucci

E così potremmo parlare per ore, forse giorni della gomitata di Leonardo Bonucci e del sangue del povero Rosi, ma alla fine quello che resta è il referto dell’arbitro: condotta violenta, altrimenti il VAR non sarebbe intervenuto, e tre giornate di squalifica alla porta. Due sono quasi certe. Probabile il tentativo di ricorso da parte del Milan ma sembra difficile (se non impossibile) scendere al di sotto delle due giornate.

Difesa a quattro con Chievo e Juve?

Secondo quanto ipotizzato da Il Corriere dello Sport, Vincenzo Montella potrebbe decidere di fare ritorno alla già collaudata difesa a quattro con un centrocampo a tre e Bonaventura e Suso (ieri tra i più pericolosi) nuovamente nel tridente offensivo. L’ipotesi ha un fondamento ma sembra difficile che il tecnico rossonero possa fare una così clamorosa retromarcia dopo aver difeso a spada tratta il nuovo modulo e dopo aver detto e ribadito di non essere passato alla difesa a tre per Leonardo Bonucci.

Vincenzo Montella Andrea Conti
VINCENZO MONTELLA