Un pacco sospetto è stato recapitato a casa di Beppe Grillo. Il fondatore del M5s ha chiamato gli artificieri.

GENOVA – Un pacco sospetto è stato recapitato a casa di Beppe Grillo nella giornata di mercoledì 26 gennaio 2022. Dalle prime informazioni riportate dall’Ansa, il fondatore del M5s ha fatto scattare l’allarme appena saputo anche perché non aspettava nessun plico.

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a risalire ai responsabili di questo gesto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il pacco arrivato alla casa genovese di Grillo

Come riferito dall’Ansa, il pacco è arrivato nelle prime ore di mercoledì 26 gennaio 2022 la colf del fondatore del MoVimento ha ricevuto questo plico da un corriere. Immediata la chiamata a Grillo ed è stato lui stesso a lanciare l’allarme ed avvertire la polizia di quanto successo.

Non si hanno, al momento, ulteriori informazioni anche perché le forze dell’ordine preferiscono mantenere il massimo riserbo almeno fino a quando non hanno prove certe di quanto successo. Sul posto, come detto in precedenza, sono arrivati anche gli artificieri per controllare meglio il plico arrivato. Non sono state segnalate particolari criticità e nei prossimi giorni saranno effettuati tutti gli approfondimenti del caso.

Da novembre sorveglianza rafforzata per Grillo

L’allarme naturalmente è scattato subito dopo la chiamata visto che da novembre la sorveglianza è stata rafforzata dopo una lettera di minaccia e un pacco con un chiaro riferimento alla vicenda del figlio. Da qui la decisione di aumentare i controlli per controllare meglio la casa del comico ed evitare qualsiasi episodio di violenza.

L’attenzione resta molto alta e non sono esclude ulteriori decisioni nei prossimi giorni proprio per questo nuovo pacco arrivato a casa del fondatore del M5s nella giornata di mercoledì.

Notizia in aggiornamento

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-01-2022


Quirinale, il nome a sorpresa che potrebbe sbloccare la partita

Quirinale, Meloni frena la corsa di Casini. Salgono le quotazioni di Belloni e Cassese