Un uomo della provincia di Lecco aveva difeso il figlio dai bulli. Il gruppo ha seguito il 53enne e lo ha mandato in ospedale.

LECCO – Per cercare di difendere il figlio un uomo di 53 anni è finito in ospedale di Merate, in provincia di Lecco. La vittima era andata a parlare con i genitori di alcuni bulli per cercare di capire il comportamento dei ragazzi. Il gruppo di ragazzi – formato da una quindicina di persone – lo hanno seguito e picchiato appena sceso dalla macchina. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Lecco, uomo picchiato da un branco per avere difeso il figlio

L’uomo era andato a Dolzago, in provincia di Lecco, per parlare con un altro genitore quando all’improvviso è stato aggredito da un gruppo di ragazzi. La vittima stava tornando a casa quando ha capito di essere seguito, tanto da chiedere al figlio di chiamare i carabinieri.

Poco dopo la telefonata, il branco lo ha raggiunto e picchiato. Il 53enne ha rimediato due denti rotti, lo zigomo lesionato e un profondo taglio sotto l’occhio anche se le sue condizioni non sono gravi. Ancora non è chiaro il movente dell’aggressione. La famiglia ha denunciato la vicenda, così gli inquirenti sono sulle tracce dei ragazzi che hanno compiuto questo agguato. Diverse le manifestazioni di solidarietà all’uomo. Anche il sindaco di Dolzago ha voluto esprimere la vicinanza alla vittima e al figlio.

Non è la prima volta che questi ragazzi sono protagonisti di atti del genere. Secondo quanto raccolto dagli inquirenti, i bulli da mesi tormentano diversi ragazzi della zona.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-11-2018


Torino, sfida i poliziotti a un incontro di kick boxing: arrestato un 30enne italiano

Roma, assolto Manlio Cerroni dall’accusa di associazione a delinquere