Palermo, nuova intimidazione alla scuola Falcone: trovato un uccello con la testa mozzata

Dopo il danneggiamento della statua di Falcone, un nuovo gesto intimidatorio ha scosso l’istituto scolastico situato nel quartiere dello Zen. La polizia indaga.

chiudi

Caricamento Player...

Nuovo, deprecabile episodio davanti alla scuola Falcone-Borsellino nel quartiere dello Zen a Palermo. Dopo il danneggiamento della statua del giudice Giovanni Falcone (decapitata da alcuni vandali nei giorni scorsi e utilizzata come ariete per sfondare un muro), stamane, sempre all’ingresso dell’istituto scolastico, è stato trovato un uccello con la testa mozzata. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un messaggio intimidatorio. Sul posto è intervenuta la polizia, che sta indagando sull’accaduto.

Giovanni Falcone, la sua statua allo Zen era già stata oggetto di atti vandalici

La scuola, che si trova in un quartiere (lo Zen, appunto) ad alta incidenza criminale, aveva subito danni e atti vandalici anche negli anni scorsi. Lo stesso mezzobusto di Falcone era già stato danneggiato in passato (a tal proposito, la statua era stata recintata). Il 19 luglio arriverà a Palermo il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, che incontrerà la preside dell’istituto Daniela Lo Verde. Nel frattempo, dopo il danneggiamento della statua, la sorella del magistrato assassinato dalla mafia ha chiesto maggiore vigilanza sui luoghi (il sistema di videosorveglianza della scuola, lo ricordiamo, non è funzionante).