Palermo, Zamparini si dimette: "Lascio a un gruppo di investitori anglo-americani"

Palermo, Zamparini si dimette: “Lascio a un gruppo di investitori anglo-americani”

Il presidente rosanero ha comunicato quest’oggi la propria decisione dopo quindici anni alla guida del club

Maurizio Zamparini non è più il presidente del Palermo. La comunicazione è stata affidata a una nota sul sito ufficiale del club rosanero: “Il Presidente Maurizio Zamparini comunica di aver rassegnato le dimissioni dalla carica di Presidente del Palermo Calcio. Entro quindici giorni verrà nominato il nuovo Presidente, che verrà presentato a Palermo in conferenza stampa. Il nuovo Presidente è membro e rappresentante di un fondo anglo-americano, che si è contrattualmente impegnato ad investire nei progetti del Gruppo Zamparini con priorità iniziale negli investimenti del Palermo Calcio e negli impianti sportivi da realizzare a Palermo, ovvero lo stadio ed il centro sportivo. Obiettivo degli investitori sarà riportare il club nella posizione che la città merita, quella EUROPEA, con un programma di 3-5 anni“.

L’era Zamparini: 15 anni di gioia e dolori

Con questo breve comunicato si è dunque chiusa un’epopea di quindici anni. Nel 2002 l’imprenditore aveva rilevato la società dalla famiglia Sensi, portando il Palermo a livelli mai toccati prima, nonostante qualche amarezza negli ultimi anni. Adesso toccherà a investitori statunitensi provare a far fare il salto di qualità al club rosanero. Lo stesso ex numero uno ha dichiarato, come riferito dalla Gazzetta dello Sport: “Non vi dico per ora di chi si tratta, né i loro nomi. Io non sono un presidente onorario e non voglio esserlo: rimarrò i primi periodi a coadiuvarli per mostrargli come si gestisce la situazione, ma non sarò il presidente onorario del Palermo“.

ultimo aggiornamento: 27-02-2017

X