Pallanuoto, preolimpico femminile: Grecia-Italia 10-4. Le azzurre chiudono la manifestazione con una sconfitta.

TRIESTE – Pallanuoto, preolimpico femminile: Grecia-Italia 10-4. Dopo la delusione per il mancato pass per Tokyo, il Setterosa non è riuscito a chiudere al meglio la manifestazione. Una sconfitta contro le elleniche che potrebbe coincidere con la fine di un ciclo. Molte ragazze dovrebbero dire addio alla nazionale per fare spazio alle più giovani, destinate ad essere protagoniste alle Olimpiadi 2024.

La mancata qualificazione olimpica – il commento ai microfoni della Federnuoto di ct Zizza è una brutta botta, ma non ci aspettavamo una prestazione del genere […]. Queste sconfitte ci servono per crescere. Ora dobbiamo pensare al nuovo triennio. Sono certo che il Setterosa ripartirà per essere protagonista”.

La partita

Scese in acqua con la delusione della sconfitta contro l’Ungheria, il Setterosa ha pagato un primo quarto molto complicato. Un parziale di 4-1 che ha compromesso il resto della partita. Un break di 1-0 nel secondo tempo ha consentito a Queirolo di compagne a rimanere in corsa, ma le elleniche sono riuscite ad allungare nel terzo quarto con lo stesso punteggio del primo.

L’ultimo tempo è stato abbastanza controllato dalle greche che sono riuscite a chiudere al meglio la manifestazione con il punteggio di 10-4. In casa Italia le reti sono state realizzate da Garibotti e Chiappini.

Entrambe le squadre, però, ritornano a casa con la delusione di non essere riuscite a conquistare il pass olimpico. Per loro la possibilità di ripartire e cercare di sfruttare la massimo questa occasione.

Fina
fonte foto https://www.facebook.com/fina1908

Il tabellino

Di seguito il tabellino di Grecia-Italia 10-4 (4-1 0-1 4-1 2-1)

Grecia: Diamantopoulou (GK), Tsoukala 4, Tricha, Eleftheriadou 2, Plevritou M., Xenaki 1, Ninou, Patra, Kotsia, Plevritou V., Plevritou E., Myriokenfalitaki, Stamatopoulou (GK). Coach Lorantos

Italia: Gorlero (GK), Tabani, Garibotti 2, Avegno, Queirolo, Aiello, Marletta, Bianconi, Giustini, Palmieri, Chiappini 2, Viacava, Sparano (GK). Coach Zizza

Arbitri: Peris (Croazia) e Varkonyi (Ungheria)

fonte foto copertina https://www.facebook.com/fina1908


Nuoto, record italiano per Thomas Ceccon nei 50 farfalla

Tessa Worley vince il gigante di Kornplatz. Terzo posto per Marta Bassino