Coronavirus, Mario Draghi sostituisce Domenico Arcuri: il Generale Paolo Figliuolo è il nuovo Commissario all’emergenza sanitaria da Covid 19.

Con un colpo a sorpresa – forse neanche tanto a sorpresa – il premier Mario Draghi nomina il Generale Paolo Figliuolo nuovo Commissario all’emergenza, sostituendo quindi Domenico Arcuri, che nel corso dei mesi era diventato una sorta di tuttofare.

Paolo Figliuolo nuovo Commissario all’emergenza coronavirus

In una nota diffusa da Palazzo Chigi si legge che il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha nominato il Generale Paolo Figliuolo nuovo Commissario straordinario per l’emergenza coronavirus. Il governo congeda Domenico Arcuri con un sentito ringraziamento per l’impegno e per la dedizione con cui ha compiuto il suo lavoro in un momento sicuramente drammatico per il Paese.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

La sostituzione di Arcuri

Diverse forze politiche esultano di fronte alla rimozione dell’ormai ex Commissario Straordinario Domenico Arcuri, che dai banchi con le rotelle alla campagna di vaccinazione ha alle spalle una serie di accuse con le quali deve fare i conti ormai da mesi.

Già durante la fase finale del governo Draghi Domenico Arcuri è stato aspramente criticato dalle opposizioni (e non solo) per i diversi ritardi che hanno contrassegnato i suoi lavori. Almeno secondo le accuse dei critici.

Sicuramente nel corso dell’ultimo anno Arcuri ha collezionato incarichi e responsabilità. Seguire tutto con la dovuta attenzione e perizia sarebbe stato forse impossibile.

Molti ipotizzavano che Mario Draghi potesse confermare Domenico Arcuri ma rivedendo gli incarichi, alleggerendo il carico di responsabilità o affiancandolo. Invece il Presidente del Consiglio ha optato per la sostituzione, nuovo segno evidente di discontinuità con il precedente governo.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 01-03-2021


Tragedia a Roma, pattuglia della polizia travolge auto durante un inseguimento: morta una 14enne

Chi è Francesco Paolo Figliuolo, nuovo commissario all’emergenza coronavirus