Papa Francesco in Cile: “Dolore e vergogna per pedofilia nella Chiesa”

Papa Francesco nel suo primo discorso in Cile: “Dolore e vergogna per la pedofilia nella Chiesa”.

SANTIAGO DEL CILE – Prima tappa del viaggio in Cile per Papa Francesco al Palazzo della Moneda. Nel discorso alle autorità e alla società civile il Bergoglio ha ammesso di non “poter fare a meno di esprimere il dolore e la vergogna che sento davanti al danno irreparabile causato a bambini da parte di ministri della Chiesa. Desidero unirmi ai miei fratelli dell’episcopato, perché è giusto chiedere perdono e appoggiare con tutte le forze le vittime, mentre dobbiamo impegnarci perché ciò non si ripeta“.

Prima del suo discorso Francesco è stato accolto dal capo dello Stato Michelle Bachelet e dagli onori militari.

In Cile gli scontri non si fermano: almeno 35 le persone fermate

Mentre il Pontefice continua il suo viaggio, in Cile le proteste e gli scontri contro la visita di Bergoglio non si fermano. Nella giornata odierna sono state fermate circa 35 persone mentre inscenavano proteste. Cinque sono state arrestate mentre volevano esporre uno striscione sul percorso di Papa Francesco in città e gli altri trenta in una manifestazione a Concepcion, una città a 500 chilometri a Sud di Santiago, che è degenerata in scontri violenti.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 16-01-2018

Francesco Spagnolo

X