Coronavirus, Papa Francesco si è vaccinato contro il Covid. Dovrebbe ricevere la seconda dose di Pfizer-BioNTech a 21 giorni di distanza dalla prima somministrazione.

Stando alle indiscrezioni emerse nella giornata del 13 gennaio, Papa Francesco si è vaccinato contro il Covid. Nel corso della sua intervista rilasciata in esclusiva al TG5, il Pontefice aveva fatto sapere che si sarebbe vaccinato il prima possibile considerando la vaccinazione come un dovere etico, per mettere in sicurezza le persone che ci circondano.

Papa Francesco si è vaccinato contro il Covid

L’indiscrezione è stata rilanciata dalla stampa argentina e ha poi trovato conferme nelle indiscrezioni raccolte nella Capitale. Nella mattinata del 13 gennaio il Santo Padre avrebbe quindi ricevuto la prima dose del vaccino contro il nuovo coronavirus. Nessuna cerimonia pubblica o diretta video quindi per il Pontefice, che avrebbe preferito non pubblicizzare la sua vaccinazione.

Papa Francesco
Papa Francesco

La campagna di vaccinazione in Vaticano

La campagna di vaccinazione in Vaticano è iniziata proprio nella giornata del 13 gennaio e il pontefice anche per motivi di età rientra tra le persone da vaccinare con urgenza nel corso della prima fase. Il pontefice ha ricevuto il vaccino prodotto da Pfizer-BioNTech e dovrebbe ricevere la seconda dose a distanza di 21 giorni dalla prima.

L’importanza del vaccino nelle parole di Papa Francesco

Ai microfoni del TG5 lo stesso Papa Francesco aveva fatto sapere che si sarebbe vaccinato appena possibile considerando la vaccinazione una scelta etica. Vaccinarsi significa infatti proteggere le persone che ci circondano, oltre che proteggere ovviamente noi stessi. Quello del Pontefice è stato un messaggio chiaro diretto a tutte le persone che nel corso delle ultime settimane hanno sollevato dubbi sui vaccini con teorie no-vax che strizzano l’occhio alle ipotesi di complotto.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
cronaca papa francesco vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 14-01-2021


Amadeus: “Sanremo, stiamo lavorando per il 2 di marzo. Vogliamo Festival normale, in sicurezza”

Inchiesta Covid, la Guardia di Finanza negli uffici del Ministero della Salute