Parigi, fermato per corruzione Vincent Bolloré. L’omonimo gruppo smentisce le accuse

È stato fermato questa mattina il finanziere francese Vincent Bolloré, accusato di corruzione verso i funzionari pubblici stranieri.

PARIGI – L’edizione online del ‘Le Monde‘ riporta come il finanziere francese Vincent Bolloré è in stato di fermo per la corruzione di funzionari pubblici stranieri in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea.

Immediata la smentita del suo omonimo gruppo che attraverso un comunicato dichiara di “non aver commesso irregolarità in Africa attraverso la sua filiale africana. Le prestazioni sono state realizzate in completa trasparenza e l’odierna audizione permetterà di chiare in modo utile alla giustizia queste questioni già oggetto di una expertise indipendente che ha concluso la perfetta regolarità delle operazioni“.

Vincent Bollore
Vincent Bollore (fonte foto https://www.facebook.com/SpinTeamItalia/)

Fermo Vincent Bolloré, crollo in borsa dell’omonimo gruppo

Il fermo di Vincent Bolloré non è stato ben ‘digerito’ dal suo gruppo che scivola alla Borsa di Parigi dove il titolo ha ampliato le perdite e lascia sul terreno l’8,9% malgrado la società abbia negato qualsiasi coinvolgimento in questa vicenda. Pesante anche la holding Financiere de l’Odet (-4,5%) mentre si è indebolita Vivendi (-0,95%).

Queste due società hanno dei stretti contatti proprio con il finanziere francese Vincent Bolloré.

Il video con l’udienza in diretta del 2016 di Vincent Bolloré

fonte foto copertina https://twitter.com/OnNeSeTairaPas

ultimo aggiornamento: 25-04-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X