Il fisico italiano Parisi inserito nella Clarivate Citation Laureates, una sorta di ‘anticamera’ del Premio Nobel.

ROMA – Il fisico italiano Giorgio Parisi è entrato nella Clarivate Citation Laureates. Una prima volta assoluta per uno studioso del nostro Paese e per lui si aprono le porte di una possibile vittoria del Premio Nobel. Il cammino è sicuramente lungo, ma l’inserimento in questa ‘anticamera’ è un primo passo verso la consegna del riconoscimento più importante per uno che fa un lavoro simile.

L’inserimento di Parisi, come riportato dall’Ansa, per “le scoperte rivoluzionarie relative alla cromodinamica quantistica e lo studio dei sistemi disordinati complessi“.

Parisi: “Sono molto soddisfatto”

Il fisico si è detto soddisfatto per il premio “che è il riconoscimento collettivo che si estende ad una comunità. Il merito è anche degli oltre 500 collaboratori che ho avuto, con i quali ci siamo divertiti a svelare i misteri della natura […]. E’ un premio molto interessante. La classifica si basa su informazioni relative al numero di pubblicazioni al fine di selezionare i ricercatori che, su questa base, avrebbero una possibilità di vincere il premio Nobel […]. E’ una cosa importante e non so come mai finora nella classifica non abbiamo mai menzionato un italiano che lavora nel nostro Paese. Sono il primo, speriamo porti fortuna“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Premio Nobel
Premio Nobel

Chi è Giorgio Parisi

Nato a Roma nel 1948, Giorgio Parisi ha iniziato a lavorare al Laboratorio Nazionale di Frascati prima di dare vita ad una lunga e importante carriera tra l’Italia e l’estero. Sono stati determinati i suoi contributi scientifici in diverse aree della fisica.

Lo scienziato si è dedicato alle particelle elementari alla meccanica statistica e alla fluidodinamica, dalla materia condensata al supercomputer. Sistemi complessi come reti neurali, sistema immunitario e il movimento di gruppi di animali che sono stati oggetto di alcuni dei suoi articoli.

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Impianti sciistici, firmato il protocollo: ecco come si torna a sciare

“Vorrei una mascherina 1522”, la frase in codice che ha fatto arrestare un uomo