Vjosa Osmani è stata eletta presidente del Parlamento del Kosovo. La 38enne ha ricevuto 71 voti al terzo scrutinio.

PRISTINA – Il Parlamento kosovaro ha eletto Vjosa Osmani nuovo presidente. Le votazioni per la massima carica dell’autoproclamata Repubblica balcanica erano fissate da marzo col termine ultimo in data 4 aprile, appunto.

Kosovo, una donna a capo del Parlamento

L’Assemblea del Kosovo, riunitasi domenica, non ha raggiunto l’accordo nei primi due scrutini che prevedevano un quorum pari ai due terzi, ossia 80 su 120. Al terzo scrutinio, quando era richiesta la maggioranza semplice (61), in aula erano presenti solamente 82 parlamentari, due in più del numero legale. A quel punto, Vjosa Osmani ha ottenuto 71 voti a favore, risultato eletta.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=jvL3Xyre9Ww&ab_channel=TopChannelAlbania

Chi è Vjosa Osmani

Nata il 17 maggio 1982 a Mitrovica, si è laureata in giurisprudenza all’università di Pristina. Successivamente ha conseguito master e dottorato presso l’Università di Pittsburgh, negli Stati Uniti. Divenuta docente universitario insegna diritto internazionale in Kosovo. Alle elezioni del 2019 è stata candidata alla carica di Primo ministro per la Lega Democratica del Kosovo (LDK). Già a capo del Parlamento, dallo scorso novembre esercitava ad interim le funzioni di capo dello stato dopo l’arresto del presidente uscente Hashim Thaci, detenuto all’Aja con l’accusa di crimini di guerra. Nello stesso mese, Vjosa Osmani ha fondato il suo partito, Guxo, che fa parte della maggioranza parlamentare.


Elezioni in Bulgaria, il presidente uscente Boyko Borissov verso la vittoria

Viaggi all’estero, la nuova stretta fino a fine aprile