Patente di guida con malattie invalidanti

Ecco le regole per ottenere la patente di guida con malattie invalidanti

chiudi

Caricamento Player...

E’ possibile ottenere la patente di guida se si è affetti da qualche malattia invalidante? La risposta è si. In pratica alla persona disabile viene consegnata una patente speciale rilasciata da una Commissione Medica locale. Ma vediamo più nel dettaglio come funziona.

La normativa riguardante la patente di guida speciale rivolta ai disabili segue delle norme piuttosto severe rispetto alle altre categorie, questo perchè bisogna essere certi che l’individuo non costituisca un pericolo per sé ma anche per gli altri.

Come ottenere la patente di guida con malattie invalidanti?

La prima cosa che bisogna fare è sottoporsi a visita medica presso un ufficio competente dell’azienda ASL. Per il giudizio in sede, i medici legali possono richiedere ulteriore documentazione speciale. Una volta effettuati gli accertamenti medici, il candidato dovrà sostenere l’esame di guida suddiviso in due parti: una teorica e l’altra pratica, così come per le patenti normali.

E’ bene precisare che, per la parte teorica è possibile rivolgersi a qualsiasi autoscuola, mentre per la parte pratica bisogna informarsi quale ente ha a disposizione un veicolo speciale per far si che il candidato possa esercitarsi alla guida.

Il ricorso

Può capitare che durante la visita medica, la Commissione reputi il candidato non idoneo alla guida. Ma se il disabile ritiene ingiustificato questo esito può fare ricorso. In tal caso richiede un nuovo accertamento medico.

Il ricorso deve essere inviato entro e non oltre i 30 giorni dal diniego e a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Nella raccomandata deve essere allegato anche il diniego della Commissione medica Locale.

Il rinnovo

Per le patenti speciali è prevista una durata di validità di 5 anni, anche se a volte la durata può essere inferiore viste le varie patologie invalidanti che possono essere a carico del disabile.

Per il rinnovo bisogna presentare alla Commissione medica Provinciale, un certificato medico e copia della patente in possesso, richiedendo un appuntamento per la visita di idoneità. Visti i tempi non proprio brevi, è utile presentare la richiesta di rinnovo 90 giorni prima della scadenza della patente.