Patrick Cutrone sul Milan: “Grinta e veemenza sono il minimo da dare a questa squadra”

Patrick Cutrone alla conquista del Milan: “È un onore giocare per questa squadra, grinta e veemenza sono il minimo da dare”.

Premiato nel corso della quinta edizione del Premio Ercole Sannita, l’attaccante del Milan Patrick Cutrone ha parlato del momento della squadra e della sua promozione in Prima Squadra.

Tutto per il Milan

Queste le parola di Patrick Cutrone nel corso della premiazione: “Ho scelto il numero 63 perchè è l’anno in cui è nato mio padre. Devo tutto alla mia famiglia: non solo io ho fatto i sacrifici, ma anche loro. Il paragone con Andrea Belotti? E’ un onore essere paragonato a un giocatore simile, spero di diventare come lui. Grinta e veemenza? Penso sia il minimo da dare a una squadra prestigiosa come il Milan, perchè la storia di questo club è molto importante. E’ un onore giocare per il Milan“.

Verso una maglia da titolare

Visto il momento no di Nikola KalinicPatrick Cutrone sta scalando le gerarchie di Gennaro Gattuso e potrebbe scendere in campo dal primo minuto in occasione della delicatissima sfida di campionato contro l’Atalanta Con la squadra in ritiro, il tecnico rossonero sta valutando e monitorando la condizione fisica e quella psicologica di tutti i suoi giocatori e non è da escludere che possa affidarsi al carattere del giovanissimo Cutrone per provare a reagire dopo la figuraccia rimediata contro l’Atalanta.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 20-12-2017

Nicolò Olia

X