Parigi, Collomb conferma: “Si tratta di terrorismo. Trovate armi all’interno dell’auto”

Sugli Champ-Elysees l’ennesimo episodio di ‘terrorismo’ in Europa. Gravemente ferito l’autore del folle gesto.

chiudi

Caricamento Player...

Ancora paura in Francia, a Parigi. Secondo quanto riferito dall’Ansa, un uomo ha lanciato la propria auto sugli Champs-Elysees contro un furgone della polizia. Il veicolo dell’uomo sarebbe esploso nell’impatto, causando gravi ferite allo stesso autore dell’azione criminale, che secondo fonti degli Interni sarebbe iscrivibile a un vero e proprio gesto di ‘terrorismo’. Sul corpo dell’attentatore è stata rinvenuta un’arma da fuoco. Il portavoce del ministero degli Interni, Pierre-Henri Brandet, ha pochi minuti fa riferito che con tutta probabilità l’attentatore sarebbe morto a causa delle ferite riportate. Secondo Le Parisien, si tratterebbe di una persona già conosciuta alle forze dell’ordine, poiché attenzionato con la ‘fiche S’.

Paura a Parigi, Champs-Elysees transennati

Il potenziale attentato ha avuto luogo a poche centinaia di metri dall’Eliseo, davanti al commissariato dell’VIII arrondissement. Proprio all’Eliseo questa sera è previsto un incontro ufficiale tra il presidente Emmanuel Macron e il re di Giordania, Abdallah II. Al di là dell’attentatore, non ci sarebbero feriti (come confermato dalla prefettura parigina sul proprio account ufficiale Twitter), ma per sicurezza tutto il quartiere sarebbe stato transennato ed è stata chiusa la fermata della metropolitana Champs-Elysees Clemenceau.

Collomb conferma: “Si tratta di attentato. All’interno della macchina c’era un numero elevato di armi ed esplosivi”

Arriva la conferma da parte del ministro dell’Interno Gérard Collomb che ha parlato direttamente dagli Champs-Elysées: “Ancora una volta le forze di sicurezza in Francia sono state colpite con questo tentativo di attentato. Nell’auto c’erano un certo numero di armi ed esplosivi che avrebbero dovuto consentire di far esplodere il veicolo“.