Arrestati il titolare e 4 operatrici sanitarie che maltrattavano gli anziani e non autosufficienti. La struttura è stata chiusa.

Dopo che le indagini della Procura di Pavia hanno intercettato i fatti avvenuti quest’estate, la struttura è stata chiusa. Gli anziani si trovavano nella casa di riposo con la speranza di essere accuditi, eppure proprio in quel luogo che doveva garantire certezze, avveniva l’inpensabile. I video registrati hanno ripreso momenti in cui essi venivano insultati e maltrattati, a volte addirittura non presi in considerazione.

Anziani
Anziani

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’arresto

In una casa di riposo nel pavese, gli anziani venivano insultati e maltrattati. La Procura di Pavia descrive “un clima di costante subordinazione e umiliazione”, quello in cui erano costretti a vivere i “residenti” della casa. Il titolare della struttura e quattro operatrici sanitarie sono stati messi ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti  pluriaggravati.

L’accusa comporta anche la sospensione temporanea dell’esercizio di attività professionali relative ai servizi assistenziali alla persona. I fatti risalgono a quest’estate: le intercettazioni e le indagini hanno registrato, oltre i maltrattamenti fisici su anziani e non autosufficienti, anche “un totale disinteresse per l’alimentazione, la sicurezza alimentare, l’igiene, la vigilanza e le necessità mediche degli anziani”.

Dalle indagini svolte dai Carabinieri del Nas è emersa una situazione davvero umiliante, in cui gli anziani subivano insulti, urla e mortificazioni costanti.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-10-2022


Laura, la 30enne costretta ad ascoltare il battito del suo feto

E’ morto Robbie Coltrane