Zingaretti: in Basilicata voto preoccupante. Nessun intento consolatorio

PD, Zingaretti ci ripensa: in Basilicata voto preoccupante

Prima direzione nazionale del PD per Nicola Zingaretti che lancia la sfida: “Dobbiamo offrire all’Italia un’opportunità”.

ROMA – E’ tempo di bilanci in casa PD. Le elezioni in Basilicata hanno confermato la non guarigione ma dalla prima direzione nazionale il nuovo segretario, Nicola Zingaretti, guarda con fiducia al futuro: “In Lucania non siamo riusciti a presentare il simbolo del PD ma un simbolo dentro un’altra dicitura, con 4 liste che insieme hanno ottenuto un risultato e una raccolta di consenti ragguardevole. Da queste elezioni è uscito un voto preoccupante, che conferma la leadership della Lega nel centrodestra“.

Noi – conferma il segretario – dobbiamo continuare a lavorare per riproporre all’Italia un bipolarismo: da una parte il centrosinistra e dall’altra la destra“.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

PD, Zingaretti guarda in casa M5s e Lega: “Portare a noi gli elettorati scontenti”

Nicola Zingaretti guarda anche in casa M5s e Lega: “Gli elettorati – precisa – stanno iniziando a riflettere su quanto la Lega rappresenti i loro interessi. Un nostro elettorato in passato si è astenuto ma ora sta ricominciando a guardare con interesse alla nostra iniziativa politica. C’è un elettorato che si sente tradito dal M5s nel suo bisogno di cambiamento. E proprio in questo campo di gioco dobbiamo saperci muovere. La strada è lunga ma il nostro obiettivo è offrire un’altra possibilità all’Italia“.

Il segretario del PD condivide la posizione M5s sul weekend di Verona: “Ho visto alcuni spot del congresso e sono inquietanti. Si tratta di un passo indietro della storia civile delle democrazie europee“. Chiusura finale sulla mobilitazione del partito dal 5 al 7 aprile: “Protesteremo contro il governo oltre che inizieremo la nostra campagna elettorale. Lo slogan sarà ‘Per amore dell’Italia’ e tutto il gruppo dirigente deve essere coinvolto in questa iniziativa“.

Parole chiare da parte del segretario del Partito Democratico che guarda con fiducia al futuro anche se il percorso è ancora lungo.

ultimo aggiornamento: 27-03-2019

X