Pd, Renzi: “Il dibattito sulle coalizioni addormenta gli elettori”

Il segretario del Partito democratico, dopo la débacle alle comunali, ha rilanciato le proprie ambizioni: “Siamo l’unica forza politica che parla di contenuti“.

chiudi

Caricamento Player...

Matteo Renzi non si arrende, anzi. La sconfitta elettorale del centrosinistra alle comunali dello scorso weekend non abbatte il segretario del Pd che, mentre Berlusconi chiama a raccolta Lega e Fratelli d’Italia per creare una coalizione liberale e moderata, persevera sulla propria linea. Queste le parole dell’ex premier, riportate da Tgcom24: “Il dibattito sulle coalizioni politiche addormenta gli elettori e non serve. Non è di per sé la coalizione che segna la vittoria. È il candidato, il leader, il territorio che segna la sconfitta o la vittoria ai ballottaggi. Le coalizioni affascinano gli addetti ai lavori, mentre agli italiani interessa cosa facciamo sulle tasse“.

Renzi: “Il giudizio sulle comunali non è positivo

Sconfitte come Genova fanno male“, ha aggiunto quindi il segretario del Pd, “nel complesso abbiamo vinto più comuni degli altri, ma rispetto all’altra volta ne abbiamo persi di più. Quindi il giudizio non è positivo“. Renzi però è tutt’altro che arrendevole: “Un abbraccio affettuoso a chi vorrebbe passare i prossimi mesi a guardarsi l’ombelico, a parlare di noi. Noi spalanchiamo le finestre e parliamo agli italiani. Se si perdono le elezioni è perché non si parla con la gente, non perché si fanno complicati giochi alchemici in quel di Roma. Il Pd ha risultati e una visione per i prossimi anni. Bene quel che abbiamo fatto nei Mille giorni e quel che sta facendo il governo Gentiloni. Da venerdì al forum dei circoli di Milano vogliamo parlare di dove vogliamo portare l’Italia nei prossimi tre anni. Il Pd è l’unica forza che parla di contenuti: se si parla di contenuti non abbiamo nulla da perdere“.