Pensione integrativa e deducibilità: sapevi che è possibile durante la dichiarazione dei redditi godere di alcune agevolazioni fiscali? Ecco come fare…

Non tutti sanno che i contributi versati sotto forma di pensione integrativa possono essere detratti durante la dichiarazione dei redditi per un valore massimo di 5164,57 euro. Importante: sono solo due gli strumenti di previdenza fiscale che rientrano in questa agevolazione: i piani pensionistici individuali (PIP) e i fondi pensione.

Deducibilità pensione integrativa

E’ importante sapere che per godere delle detrazioni legate ai contributi versati per una pensione completamente, il lavoratore è chiamato a rispettare una serie di regole. Ecco una pratica guida su cosa fare:

  • limite annuo di contributi fissato a 5.164,57 euro sia personali che a carico del datore di lavoro;
  • è possibile richiedere la deducibilità sia che si tratti di reddito autonomo, dipendente, di impresa, ecc;
  • non si è obbligati a versare anche il TFR; nel caso lo si voglia versare esso non rientra nel limite massimo di detrazione;
  • è possibile richiedere detrazione anche per versamenti effettuati a nome di familiari a carico.

Le regole cambiano in caso di dipendenti di settore pubblico. In questo caso, infatti, i contribuenti versati al fondo pensione possono essere detratti ma con dei limiti diversi:

  • importo annuo di 5.164,57 euro;
  • massimo 12% del reddito complessivo;
  • TFR doppio versato alla pensione integrativa.

Come richiedere la detrazione

Per usufruire della detrazione è necessario che il contribuente presenti un debito Irpef da pagare. In caso contrario, i contributi versati e non detratti non subiranno alcuna tassazione nel momento della liquidazione finale. Importante: comunicare entro il 31 dicembre dell’anno successivo al pagamento, la presenza o meno del diritto alla prestazione. Nel caso in cui non venga comunicato nulla, si andrà a pagare una imposta anche sulla parte dei contribuenti incapiente. Durante la dichiarazione dei redditi il lavoratore è tenuto a indicare i contributi versati per una pensione integrativa nella sezione E del modello 730 oppure nella sezione RP del modello Unico in modo da usufruire della detrazione fiscale. I contributi vanno specificati nelle righe 27 e 28. Nel rigo 27 vanno indicati i contributi a deducibilità ordinaria, mentre nel rigo 28 i contributi versati da lavoratori di prima occupazione.

certificato_unicasim


Preventivatore finanziario, chi è e qual’è il suo compito

Pensione integrativa: come calcolarla?