Nato il 18 gennaio 1971, Pep Guardiola è stato il “cervello” del Dream Team di Cruijff. Anche da allenatore ha vinto tutto con il Barcellona.

Tanti auguri a Pep Guardiola che compie 50 anni! Il tecnico catalano è infatti nato a Santpedor il 18 gennaio 1971.

Nel Dream Team di Cruijff

Gran parte della carriera calcistica di Guardiola è legato al Barcellona. Entrato nella cantera a 13 anni, il giovane centrocampista va in Prima squadra nel 1990: l’allenatore blaugrana, Johan Cruijff, gli affida le chiavi della mediana di quella che sarà ribattezzata come il “Dream Team”. Nel 1992 arriva la vittoria della prima Champions League, battendo a Wembley la Sampdoria ai supplementari. Con la maglia dei culé, il numero 4 vincerà anche 5 volte la Liga, una Coppa delle Coppe e due Supercoppe Europee.
A 30 anni sbarca in Serie A: Brescia e Roma prima di chiudere in Qatar.

Guardiola
Fonte foto: https://www.facebook.com/mancity

Pep Guardiola e il tiki taka

Inizia la carriera di allenatore dalla formazione B del Barcellona. Un anno di rodaggio e Laporta lo sceglie, 37enne, quale erede di Rijkaard. Nonostante l’età, Guardiola ha le idee piuttosto chiare: fa fuori Ronaldinho e ridisegna il 4-3-3, con Henry e Messi ai lati di Eto’o. Dal 2008 al 2012 i catalani incantano il mondo con il tiki taka: un gioco che forse non si era mai visto e una bacheca strapiena, con tre Liga e due Champions in particolare.

Bayern e City

Dopo un anno sabbatico, Pep ritorna in panchina sedendosi su quella del Bayern Monaco: tre anni in Baviera, altrettanti titoli nazionali, ma manca l’appuntamento con la finale di Champions. Più o meno stesso spartito al Manchester City dal 2016 a oggi: due Premier League nel campionato più equilibrato e difficile, ma mai l’acuto in Europa…


Supercoppa di Spagna, Barcellona battuto in finale dall’Athletic. Messi espulso per la prima volta in carriera

Quanto costa essere felici? Al via il progetto “Il Senso della felicità”