Per la Nave Costa Concordia è iniziato l’ultimo viaggio

Due anni e mezzo dopo il naufragio, il relitto della Costa Concordia ha lasciato le acque del Giglio. Le operazioni di rigalleggiamento sono finite.

chiudi

Caricamento Player...

Il relitto della Costa Concordia è finalmente pronto a ripartire dopo le operazioni di rigalleggiamento. La destinazione è il porto di Genova Voltri, nonostante si fosse parlato di Piombino e della Turchia, e l’arrivo è previsto per domenica prossima.

Le fasi di demolizioni e reciclo  di quel che rimane della Costa Concordia sono gestite dal consorzio Saipem e San Giorgio del Porto.

Durante questo periodo le zone che ospiteranno il relitto saranno attrezzate con una barriera di contenimento, a protezione dell’ambiente circostante e queste barriere saranno costituite da un parte galleggiante e da una parte invece che raggiunge fino il fondale. Oltre alle barriere fisiche però anche il monitoraggio continuo delle acque e dei sedimenti marini saranno garantiti come strumento di controllo ambientale.

La prima parte delle operazioni sarà l’alleggerimento della nave, ovvero la rimozione degli arredi interni e degli allestimenti dei ponti esterni, a partire dal ponte più alto. In questo modo sarà possibile ridurre il pescaggio del relitto così da favorirne il trasferimento. Successivamente, verranno rimossi i cassoni, e avviate le procedure di pulizia delle cambuse e delle cellule frigo al ponte verrà trainata al Bacino di Carenaggio n°4. Qui verrà completato lo smantellamento, con la rimozione finale di tutti gli allestimenti interni e la pulizia delle aree, per esempio, e il trasporto per lo smaltimento o il recupero dei materiali derivanti dalla demolizione del relitto.