Lo spread, i suoi cambiamenti e gli effetti sul piano internazionale. Ma esiste uno spread da potersi considerare positivo?

Una Analisi

Occorre comprendere il significato e capire come interpretare correttamente lo spread per far emergere le sue caratteristiche positive.
Le variazioni di questo indice possono in qualche modo essere considerate anche con un accezione positiva?
Diminuzione o aumento, quando valgono in termini di possibilità?
Negli ultimi anni questo parametro è stato uno di quelli maggiormente discussi, che ha sollevato polemiche e controversie visto che determina la stabilità di un Paese.
E’ stato anche più volte confermato da analisti di mercato, che questo parametro risulta tra i più importanti. Non a caso un aumento dello stesso è sempre visto dai media e da coloro che lavorano nel campo dell’economia, come un allarme, all’opposto una sua diminuzione è sempre stata considerata come un segnale positivo.
A questa percezione si aggiungono i media che enfatizzano gli indici dello spread e contribuiscono così a fornire un immagine che non è esattamente quella su cui fare affidamento.
Ad esempio un aumento dello spread non significa per forza che si debba verificare un peggioramento della situazione, mentre una diminuzione non significa necessariamente un miglioramento. Quali sono le ragioni di ciò? A seguire una spiegazione dettagliata.

Significato reale di questo indice

Innanzitutto, occorre ricordare cosa sia questo indice.
Questo non è un tasso di interesse ma, un differenziale di prezzo che viene misurato in punti base. Un differenziale di prezzo quando si parla dei titoli, viene calcolato tra un titolo ed un altro di riferimento.
Nel caso in specie, lo spread misura la differenza di prezzo tra i titoli del debito pubblico italiano ed il titolo di riferimento che è il bund tedesco.
Quindi ad esempio se si considera il caso in cui il rendimento sui titoli nostrani resta al 4%, mentre quello del bund passa dal 2% al 3%, lo spread scenderà da 200 punti base a 100, senza che questo passaggio rappresenti per il Paese (l’Italia) un effettivo vantaggio.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 23-05-2017


Conti pubblici, l’UE approva la manovra del Governo. Torna l’Imu?

Cosa significa inflazione acquisita